I cavalli possono vedere i colori e ci vedono al buio? | Blog Cavalli

I cavalli possono vedere i colori e ci vedono al buio?

I proprietari di animali domestici spesso si domandano se i loro animali possono vedere o sentire, anche i proprietari di cavalli. Quando si trascorre del tempo coi cavalli, è bello pensare che possano capire quello che stiamo dicendo e vedere tutta la bellezza della natura. Ma è così? I cavalli vedono i colori? Che cosa vede il cavallo quando cammina attorno alla fattoria o galoppa nella campagna? È importante conoscere la risposta per sapere tutto ciò che occorre per capire meglio i cavalli.

I cavalli ci vedono?

Dalle mie ricerche ho scoperto che la domanda se l'è posta anche una troupe di medici esperti che ha stabilito che i cavalli sono in grado di vedere alcuni colori. Non sono capaci, però, di fare tutto ciò che è in grado di fare l'occhio umano. Il motivo è che le persone hanno una visione tricromatica e gli occhi hanno tre tipi di coni, mentre la maggioranza degli animali ha una visione dei colori dicromatica con occhi a due soli coni.

Gli uomini possono vedere i quattro colori elementari: verde, rosso, giallo e blu. Inoltre, possono vedere ombre intermedie che si trovano tra i colori primari. I cavalli hanno la capacità di vedere il giallo e il blu, essendo praticamente simili alle persone daltoniche che non riescono a vedere il verde e il rosso. Molto probabilmente, i cavalli, non riescono a vedere neppure le sfumature intermedie. Per questo motivo, probabilmente, un oggetto che noi vediamo rosso acceso per il cavallo sarà grigio.

I cavalli ci vedono al buio?

I cavalli non riescono a vedere tutti i colori che vediamo noi, ma sono migliori nel vedere al buio. Tuttavia, ci vuole più tempo, per i cavalli, per adattarsi alla rapida evoluzione dei livelli di luce.

Come essere un allenatore migliore per il cavallo?

Anche se questa limitazione nell'identificare i colori potrebbe sembrare un handicap, in realtà non è così, dato che è il modo naturale con cui il cavallo è abituato a vedere. Saperlo aiuta molto il proprietario nella guida e nell'addestramento dell'animale. A causa delle differenze di ciò che vede l'animale, rispetto a ciò che vediamo noi, ci possono essere reazioni diverse rispetto a quello che ci potremmo aspettare.

Quando si studia un percorso a ostacoli per il cavallo, bisogna considerare la sua capacità limitata nell'identificazione del colore in prospettiva. Se l'ostacolo e il terreno sono di colori simili, il cavallo può avere difficoltà nel distinguerli. Per questo motivo, molti addestratori, dipingono le rotaie di salto di colori molto differenti dall'ambiente, in particolare la terra sotto l'ostacolo. Questo aiuta il cavallo a riconoscere l'ostacolo man mano che si avvicina.

Tutto ciò è avvalorato da studi che hanno dimostrato che i cavalli spesso saltano senza problemi gli ostacoli che sono colorati in due o più tonalità molto contrastate. Bisogna sempre ricordare che il giallo e il verde sono due colori che i cavalli non possono distinguere facilmente.

Perché i cavalli si spaventano?

I cavalli spesso si spaventano, è lecito, per questo, domandarsi se questo dipenda dalla loro capacità di vedere i colori in maniera limitata. La risposta, in realtà, riguarda la loro natura di prede a livello naturale: hanno una vista ottima rispetto ad altri animali, la loro vista non è, perciò, la causa della loro paura.

Molto spesso i cavalli sembrano spaventati quando si trovano di fronte a un oggetto non familiare posto a distanza. Ciò accade non perché non riescano a vedere a distanza, al massimo la messa a fuoco dell'occhio non consente loro di vedere i dettagli al massimo, ma non al punto di vedere in maniera sfuocata.

Il cavallo ha una visione di 20/30, mentre l'uomo di 20/20, il che significa che un cavallo può vedere un oggetto a sei metri di distanza, mentre un uomo riesce a vederlo fino a 9 metri di distanza.

Gli occhi del cavallo sono stati progettati in modo da fargli scansionare continuamente l'orizzonte per cercare potenziali predatori a distanze piuttosto notevoli. Di solito lo stato di consapevolezza fa sì che il cavallo consideri tutti gli oggetti non definiti come probabili minacce, finché non ha la prova del contrario. Lo spavento, di solito, non è altro che un segnale di quell'istinto di sopravvivenza, non correlato all'abilità dell'animale di vedere i colori in maniera chiara.

Conclusione

Per tornare alla domanda iniziale, ovvero se i cavalli sono in grado o meno di vedere i colori, la risposta è sì, ma non tutti i colori. Riescono, infatti, a identificare chiaramente il blu e il giallo, ma non il rosso, l'arancione o il verde. I cavalli possono vedere gli oggetti di questi colori, ma li vedranno grigi e bianchi. Nonostante l'incapacità di vedere i colori come gli esseri umani, i cavalli hanno un'abilità di identificazione dei colori sufficiente per soddisfare le loro esigenze e necessità.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 3 persone con una media di 4.7 su 5.0)

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty