Il reflusso acido nei cani: sintomi, diagnosi e cura | Salute del Cane

Il reflusso acido nei cani: sintomi, diagnosi e cura

Il reflusso acido nei cani è molto simile a quello negli esseri umani, e può causare molto dolore e disagio al vostro cane, se non viene curato.

Le cause del reflusso acido nei cani

Il reflusso acido è provocato da uno sfintere, il muscolo situato nel basso esofago, debole o danneggiato. Gli acidi stomacali spingono contro questa valvola e penetrano nell’esofago. Lo stomaco per natura è protetto da questi acidi, mentre le pareti interne dell’esofago non lo sono, per cui i forti acidi stomacali irritano questa delicata zona. Questo evento spesso si verifica dopo che il vostro animale ha consumato un pasto molto ricco di grassi. Può avvenire anche quando il cane mangia troppo ed il suo stomaco è molto pieno.

Il reflusso acido può essere anche la conseguenza di un intervento chirurgico. Un incorretto digiuno prima dell’operazione ed un errato posizionamento dell’animale durante l’intervento possono dare come risultato il reflusso acido. Un’altra possibilità è che il vostro cane abbia un’ernia iatale congenita.

I sintomi del reflusso acido nel vostro cane

Un cane non può avvisarvi quando si sente male. Il reflusso acido nei cani produce un dolore simile a quello del bruciore di stomaco negli umani. Il petto comincia a bruciare ed è accompagnato da nausea. Potreste notare uno dei seguenti sintomi:

  • Il vostro cane potrebbe essere più pigro del solito dopo i pasti. Potrebbe scegliere di stendersi per un buon lasso di tempo dopo aver mangiato.
  • Potrebbe deglutire a fatica dopo aver mangiato.
  • Il vostro animale potrebbe perdere l’appetito o mangiare meno del solito.
  • Potrebbe perdere peso.
  • Il cane potrebbe dare l’impressione di provare dolore o fastidio; soffrire di flatulenza, ruttare o passeggiare nervosamente.
  • Il vostro cane potrebbe gemere quando deglutisce.
  • Potrebbe vomitare.
  • Se il reflusso è grave, il vostro cane potrebbe avere un eccesso di salivazione e sbavare, o potrebbe anche avere la febbre.

I cani più giovani di solito sono più a rischio rispetto agli altri, probabilmente perché i loro muscoli non si sono ancora totalmente sviluppati.

Come diagnosticare il reflusso acido

Il metodo più efficace per determinare la presenza di reflusso acido nei cani è attraverso una esofagoscopia. In questo esame si utilizza una minuscola telecamera per esplorare tutto l’esofago. Quando questa telecamera viene inserita all’interno della gola del cane può osservare le pareti interne dell’esofago e mostrare al veterinario se sono presenti irregolarità o ferite all’interno dell’esofago. Con questo esame, il veterinario può vedere se ci sono modifiche nei tessuti e nelle mucose dell’esofago che possono essere dovuti ad una esofagite o al reflusso.

Ci sono altre patologie con effetti simili a quelli del reflusso acido nei cani. Alcune di queste sono:

  • Ingestione di una tossina
  • Tumore
  • Ascesso
  • Ernia iatale
  • Cancro alla bocca o alla gola
  • Megaesofago

Cura

Il trattamento del reflusso acido canino è semplice e diretto. Il cane rimane a digiuno per uno o due giorni, dopodiché gli viene somministrata una rigida dieta fatta di piccoli ma frequenti pasti. I grassi naturali e le proteine vengo limitati in questa fase dato che queste sostanze aumentano la produzione di acido gastrico. Gli agenti gastrointestinali pro-cinetici sono dei farmaci che possono venire impiegati per migliorare il modo in cui il contenuto dello stomaco si muove attraverso il resto del sistema digestivo. Si ritiene che possano anche rafforzare lo sfintere che si trova all’imboccatura dello stomaco. Il vostro cane dovrà essere tenuto sotto controllo per identificare la presenza di reflusso. È importante seguire la dieta e le indicazioni fornite dal vostro veterinario. Ogni situazione in cui si verifica il reflusso gastrico indebolirà l’esofago e farà aumentare le possibilità che in futuro sorgano ulteriori problemi.

Ogni volta che pensate che il vostro animale domestico si senta male, è buona norma portarlo dal veterinario per un controllo. I sintomi del reflusso acidi sono simili a quelli di altre patologie, per cui il vostro cane dovrebbe essere visitato il prima possibile. Se nutrirete il vostro cane con alimenti sani e non gli permettere di esagerare con il cibo, sarete in grado di evitargli questo problema. Se è sovrappeso, consultate il vostro veterinario per modificare la dieta. Il peso in eccesso può aumentare le possibilità che il vostro cane soffra di reflusso acido.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 4 persone con una media di 4.6 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 42 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty