Probiotici: come sprecare i soldi per il vostro cane

Probiotici: come sprecare i soldi per il vostro cane

Date dei probiotici al vostro cane? Se è così, fate bene. Però forse state buttando i soldi. Pensateci…

Diciamo che andate al negozio di animali e acquistate un pesce rosso e una boccia dove metterlo. Se portate il pesce a casa, lo mettete nella sua boccia sul davanzale e poi lo lasciate lì per un paio di settimane morirà, giusto? Lasciatelo nella boccia per un'altra settimana e vi ritroverete con una boccia contenente un pesce morto e un mucchio di alghe e di erbacce verdi.

Avete appena buttato un bellissimo pesce… e con lui i soldi che avete usato per comprarlo.

Ora immaginate che la boccia del pesce sia il fegato del vostro cane e che i probiotici dentro al suo cibo siano il pesce. Proprio come il pesciolino sul davanzale, se non gli date da mangiare morirà... e le erbacce domineranno la boccia.

Avete appena sprecato i vostri probiotici… e con essi i soldi usati per acquistarli. Ma non preoccupatevi… continuate a leggere e imparerete come nutrire il pesce e assicurarvi che la salute del vostro cane ottenga tutti i benefici dei probiotici!

Perché dare i probiotici al vostro cane

Se non sapete ancora perché dovreste dare al vostro cane i probiotici (conosciuti come batteri buoni o benefici), ecco qua alcune ragioni.

  • I probiotici sono piccole fabbriche chimiche che proteggono il corpo dai batteri, dai virus e dai funghi.
  • Sono un'importante difensore contro gli allergeni, i metalli pesanti, le droghe e le tossine che provocano il cancro.
  • Producono importanti vitamine B
  • Aiutano il corpo ad assorbire valori nutritivi come calcio, magnesio e ferro.
  • Aiutano la corretta digestione.
  • Rallentano la crescita di batteri nocivi come la salmonella o l'Escherichia coli.
  • Anzi, i piccoli batteri ed organismi che vivono nel vostro cane sono così importanti per la sua salute che superano le sue cellule di 95 contro 1!

Ma nonostante la loro importanza per la salute del vostro cane, ecco una cosa che i probiotici non possono fare: non vivono senza cibo.

Perché ai cani servono i prebiotici?

I prebiotici sono fibre insolubili e non digeribili... e sono gli alimenti che i probiotici devono far crescere. Detto più semplicemente, i prebiotici sono scatolette di cibo per pesci!

Senza i prebiotici, i probiotici saranno meno attivi, meno efficaci e alla fine moriranno. Ma se i probiotici vengono dati correttamente, cresceranno ed incoraggeranno le nuove colonie di batteri benefici a colonizzare… e presto inizieranno a togliere lo spazio ai batteri dannosi.

Il vostro cane inizierà a brillare di salute e il suo sistema immunitario inizierà a lavorare correttamente, perché il fegato riceverà tutti i valori nutritivi e le vitamine contenute nel suo cibo, e non solo una parte.

Quindi come fare per sapere se il vostro cane riceve quelle scatolette di cibo per pesci?

Acquistate i probiotici giusti

Che ci crediate o no, molti probiotici non contengono prebiotici. Quindi il vostro cane li espellerà senza trarne alcun vantaggio. Guardate il vostro barattolo di probiotici e controllate che dica “Contiene Prebiotici” o che faccia un elenco di sostanze prebiotiche fra gli ingredienti, come alcuni dei prebiotici naturali che trovate qua sotto. Cibi come l'arabinogalactan (della larice) o l'inulina (della cicoria) sono alcune delle aggiunte che dovreste trovare.

5 fonti naturali di prebiotici

Potete aggiungere anche dei cibi naturali ricchi di prebiotici alla dieta del vostro cane. Ecco alcune delle fonti migliori:

Aglio

Date 5 milligrammi di aglio biologico al giorno per ogni 13 kg del peso corporeo del vostro cane. Forse avrete sentito dire che l'aglio è tossico per i cani – ma il veleno è nella dose! Purché non gliene diate troppo, l'aglio farà bene al cane.

Dente di leone e altre verdure verdi

I denti di leone non sono solo erbacce. Danno molti benefici alla salute e sono prebiotici naturali. Date circa 5 milligrammi di dente di leone per ogni 9 kg di peso corporeo.

Banane

Le banane contengono carboidrati e zucchero, quindi non esagerate. Usate le banane ancora un po’ acerbe. Un pezzetto di banana di circa 2 centimetri e mezzo al giorno bastano per un cane di 23 chili, o mezza banana un paio di volte a settimana.

Mele

Le mele sono un'altra fonte naturale di prebiotici, e potete tagliarle per darle come dessert o metterle nel cibo. Evitate di dare i semi al cane, perché potrebbero creare qualche disturbo allo stomaco. Inoltre le mele biologiche sono sempre migliori!

Asparagi

I cani adorano il sapore degli asparagi! Potete tagliarli e metterli nella loro ciotola e ne saranno deliziati.

I probiotici possono essere un'importante aggiunta alla dieta di un cane, soprattutto se ha preso degli antibiotici o dei farmaci, se hanno mangiato cibo cotto o se soffre per qualche allergia, disturbi digestivi o di uno dei tanti disturbi di salute. Potete facilmente rinforzare la sua salute con dei probiotici facili da usare. E adesso sapete come proteggere quell'investimento aggiungendo anche dei prebiotici!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 27 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

1 Commento

  1. Barbara Da Col

    Facciamo un po' di chiarezza. I batteri della flora intestinale (batteri buoni) hanno necessità di una corretta alimentazione per potersi adeguatamente sviluppare in modo da mantenere sano e funzionale l'intestino: quindi se il cane viene alimentato bene non necessita di probiotici, prebiotici o altre integrazioni. Qualora l'equilibrio tra il cane, il suo cibo e la sua flora intestinale venga per qualche motivo alterato può essere utile aggiungere fermenti lattici alla dieta. I prebiotici (indicati sugli alimenti con la sigla FOS o MOS) sono presenti in tutti gli alimenti di buona qualità e in tanti alimenti che fanno parte della dieta casalinga per cui, se dovessero risultare insufficienti, significa che c'è un problema a livello di composizione della dieta che va riformulata(dal veterinario). L'aggiunta di piante potenzialmente tossiche come l'aglio o la cipolla,pur recce di queste sostanze, non è opportuna (per integrare prebiotici meglio i fagioli che non devono comunque superare il 10% del totale dell'alimento).
    Dr.ssa Barbara Da Col

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty