Probiotici & Prebiotici per Cani: 5 motivi per cui i veterinari li raccomandano

Probiotici & Prebiotici per Cani: 5 Motivi per cui i Veterinari li Raccomandano

I probiotici e prebiotici per cani hanno preso piede nella vendita commerciale e spesso trovate i loro nomi nelle confezioni di cibi per cani. Cosa sono i probiotici e i prebiotici? Il cane ne ha bisogno?

Il motivo per cui questi elementi sono consigliati è che regolarizzano il tratto intestinale. Il termine “irregolarità” è di solito usato come eufemismo per dire diarrea e costipazione, includendo anche la flatulenza. In tutti questi casi i sintomi sono accompagnati (e a volte anche causati) da alcuni cambiamenti nei batteri gastrointestinali del cane.

Ecco perché i veterinari consigliano spesso dei prodotti batterio-modulanti per i cani. Ma cosa sono esattamente questi prodotti, e come funzionano? Quali rischi comportano? State rinunciando a qualcosa non usandoli?

Ecco qui alcune informazioni di base per aiutarvi a rispondere a queste domande.

Cosa sta dietro i probiotici e prebiotici per cani

I prebiotici e probiotici sono utilizzati dalle società agrarie e il loro latte di capra inacidito, insieme a questo cibo terapeutico, costituisce un nuovo campo di studio per i nutrizionisti veterinari.

Questo perché, in parte, dobbiamo ancora capire l’impatto di questi microorganismi che vivono con noi. Sappiamo che ci aiutano a mantenere il sistema immunitario intestinale, influenzano la produzione di cellule intestinali e permettono al nostro corpo di non spendere troppa energia nell’estrarre i nutrienti da vari alimenti. Abbiamo anche imparato, di recente, che questi batteri possono aiutare o danneggiare la nostra salute partecipando ad alcune reazioni chimiche nel nostro intestino.

Questo processo è ciò che ha convinto i veterinari che potremmo influenzare questi batteri tramite alcuni additivi orali ed utilizzarli per migliorare la salute del nostro cane.

In che forma si trovano i probiotici e prebiotici?

Adesso sapete che i prebiotici e probiotici vengono dati sotto forma di supplementi orali. Quindi, come pillole o altre sostanze masticabili. Possono trovarsi in polvere in piccole buste a dosaggio singolo o in contenitori multi dose. Alcuni di essi sono contenuti già in cibi in vendita per “la salute intestinale”.

Che cosa sono i prebiotici e probiotici per cani?

  • Prebiotici sono additivi alimentari fibrosi raccomandati dai veterinari. Sono fibre non digeribili usate dalle colonie di batteri gastrointestinali “buoni” che vivono nell’intestino crasso.

Sono due le principali classi di prebiotici che sono state approvate come efficaci nei trattamenti contro le malattie gastro intestinali dei cani:

  1. Frutto-oligosaccaridi (FOS) che contengono fruttosio, usato come risorsa d’energia per i batteri benigni conosciuti come Bifidobatteri, Lactobacilli e Batteroidi. Poiché il fruttosio nn è usato dai batteri “cattivi”, i composti di FOS sono ottimi per dare una spinta alla riproduzione dei batteri “buoni”.

  2. Oligosaccaridi mannani che funzionano in maniera un po’ diversa. Contengono zucchero mannoso che limita la possibilità dei batteri “cattivi” di attaccare le pareti intestinali. Perciò non permette che gli elementi dannosi passino dall’intestino senza problemi.

  3. Probiotici funzionano diversamente. Qui di seguito trovate l’attuale definizione del compito svolto da essi secondo l’organizzazione mondiale della salute:

“[I probiotici sono] micro organismi vivi che quando somministrati in dosi adeguate apportano benefici alla salute di chi li ospita

L’idea è che aggiungendo dei batteri “buoni” si stimolerà la produzione di altri batteri benigni (quelli che dovrebbero dare benefici salutari). In questo modo, il bilancio della flora intestinale andrà a favore dei batteri benigni.

Qui nasce la domanda: I vostri cani dovrebbero prendere questi supplementi?

5 motivi per cui il veterinario raccomanda l’uso di probiotici e prebiotici per i cani

Per aiutarvi a capire, qui di seguito troverete 5 ottime ragioni per cui raccomando probiotici e prebiotici ai miei pazienti:

  1. Per il trattamento sintomatico di disturbi semplici - Molti dei miei cari colleghi adesso consigliano di routine dei prebiotici e probiotici, anche per cani che hanno sintomi intestinali quali diarrea, costipazione e flatulenza. Queste irregolarità, che sono scaturite da cambiamenti batterici, sembrano avere un riscontro positivo usando probiotici e prebiotici.
  2. Per trattamenti a lungo termine di malattie croniche - Per altri cani con più sintomi cronici possono comunque servire come come una cura secondaria permanente, per qualunque tipo di problema intestinale.
  3. Perché sono hanno molto più successo di altre terapie rischiose I probiotici e prebiotici sono stati così di successo -allontanando, in molti casi, l’utilizzo di antibiotici rischiosi e sperimentazioni alimentari complesse-, che il loro utilizzo si sta dilagando nella medicina veterinaria.
  4. Perché sono sicuri - Poiché i probiotici e prebiotici non sono considerati droghe e non hanno bisogno di approvazioni pre-vendita, possono mancare la qualità, la sicurezza e l’efficacia. Tuttavia, questi additivi sono considerati innocui e nel peggiore dei casi possono semplicemente risultare inefficaci.
  5. Perché i padroni amano i loro cani - È un guadagno per tutti. I veterinari li amano, i cani li tollerano e rispondono bene ai trattamenti, e i padroni sono felici di offrire qualcosa di efficace al proprio animale. (“Cosa? Nessuna droga, nessun effetto collaterale e il mio cane non trarrà maggiori benefici di questi da altri trattamenti più rischiosi? Wow!”)

E quando i padroni amano qualcosa, potete stare certi che i veterinari si impegneranno per offriglielo. Non c’è niente che amiamo di più di un padrone felice e soddisfatto!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 16 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 36 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty