Alcune cose che il vostro veterinario vorrebbe che sapeste | Petyoo

Alcune cose che il vostro veterinario vorrebbe che sapeste

Seguo una pagina Facebook dedicata ai veterinari ed è stato interessante apprendere le difficoltà e le frustrazioni che tali professionisti possono affrontare nell’arco di una qualsiasi giornata lavorativa, devo ammettere che, pur avendo sempre avuto anche io in casa un animale domestico, a molte di queste cose non ho mai prestato particolare attenzione o comunque non mi sono mai fermato a riflettere più di tanto su di loro. Ho pensato pertanto potesse essere una buona idea scrivere questo articolo per aiutare tutti coloro che, come me, hanno un animale in casa a rendere la vita più facile sia ai veterinari che ai nostri animali domestici.

Google non fa di voi degli esperti

Non cercate su Google i sintomi che il vostro gatto manifesta per poi andare dal vostro veterinario ed annunciare la vostra diagnosi certi di quello che state dicendo. Nonostante io sia un sostenitore convinto dell’istinto personale, delle intuizioni e difenda a spada tratta i nostri amici animali, sono anche convinto che ci sia una linea sottile che intercorre tra ricercare e suggerire una possibile causa ai sintomi che il nostro gatto può avere e dire chiaramente al nostro veterinario “Il mio gatto ha questo…! / Il mio gatto è affetto da questa patologia!”. Una serata trascorsa navigando su Internet non può essere paragonata ad anni trascorsi all'università. Si, naturalmente, è possibile che la vostra diagnosi sia corretta, ma è anche possibile che non lo sia, un minimo di tatto ed un atteggiamento cortese vanno sempre tenuti in qualsiasi situazione. Se non concordate con la diagnosi fatta dal vostro veterinario, poi, rientra sempre nei vostri diritti chiedere il parere di un altro professionista per avere una seconda opinione a tal proposito.

Video, foto e campioni

Con il fatto che, ormai, la maggior parte di noi possiede uno smartphone, possiamo aiutare il nostro veterinario a giungere ad una diagnosi più velocemente facendo delle foto e dei video ai nostri animali domestici.

Se il vostro gatto tossisce, starnutisce o manifesta qualsiasi altro segno evidente di una malattia, filmatelo e mostrate il video al vostro veterinario. A volte è difficile descrivere un sintomo soprattutto se non è sempre presente, ma viene e va. Una foto (o in questo caso un video) vale veramente più di mille parole.

Se il vostro problema è legato a dei cambiamenti nelle abitudini di evacuazione di feci ed urina, portate con voi un campione fresco di feci. Potrà farvi risparmiare parecchio tempo.

Se il vostro gatto ha mangiato qualcosa che non doveva, portate con voi l'imballaggio, se si tratta di una pianta, portate con voi un campione o fate una foto della pianta in questione perché potrebbe aiutare nella diagnosi.

Il vostro veterinario non può fare una diagnosi gatto per telefono

Non solo è illegale per un veterinario fare una diagnosi senza vedere il paziente, ma è praticamente impossibile fare una diagnosi in questo modo. Se il vostro gatto sta male, ha bisogno di essere visitato da un veterinario. Ci sono 101 ragioni per cui il vostro gatto può vomitare o tossire, descrivere tramite telefono quello che non va non aiuta a ridurre i sintomi ed a fa dar stare meglio il vostro gatto.

Il vostro veterinario non può fare una prescrizione medica per telefono

Il vostro veterinario non è autorizzato a prescrivere un farmaco senza prima aver visitato il vostro gatto. Solo perché l'ultima volta che il vostro gatto ha avuto la tosse il veterinario vi ha dato un antibiotico, non vuol dire che tale antibiotico andrà bene anche questa volta per curare la tosse. Il vostro gatto potrebbe infatti presentare una condizione clinica differente dall’ultima volta che causa lui la tosse. I veterinari non si comportano in questo modo per guadagnare soldi facili, ma perché la responsabilità alla fine ricade su di loro.

Proprio come quando viene fatta una diagnosi per telefono, anche in questo caso un veterinario andrebbe ad infrangere le normative che regolano la sua licenza medica prescrivendo medicinali per telefono. Se qualcosa va storto potrebbe perdere la sua licenza e pertanto il suo unico mezzo di sostentamento.

Non prendete nota di più disturbi per poi riferirli al veterinario in un unico appuntamento.

Gli ambulatori veterinari sono gestiti in modo molto efficiente, con tempi fissati per gli appuntamenti. Se avete diversi problemi di cui volete discutere con il veterinario, informate la receptionist/infermiera veterinaria nel momento in cui prendete un appuntamento, in tal modo potrebbero prenotarvi una consultazione più lunga.

Prendete sempre appuntamento

A meno che non si tratti di un'emergenza medica (vedete sotto), prendete sempre appuntamento. I veterinari hanno molti pazienti, così come devono dedicare del tempo alle operazioni chirurgiche ed alla compilazione delle cartelle cliniche per cui non possono essere sempre a vostra disposizione quando entrate in una clinica veterinaria. Inoltre rispettate il loro tempo ed accertatevi di non arrivare in ritardo all’appuntamento. Se questa è la prima visita per voi o per il vostro animale domestico, presentatevi in anticipo in clinica in modo tale da poter dedicare una decina di minuti alla compilazione di tutti i documenti del caso prima che il veterinario vi possa ricevere all’orario concordato.

Tenete sempre presente che le emergenze possono capitare, e talvolta il vostro veterinario potrà presentarsi in ritardo all’appuntamento se c’è un paziente molto malato che ha bisogno di essere visitato.

Se avete un’emergenza, avvisate prima di recarvi in ambulatorio

L'eccezione alla regola è quando a volte dovrete affrontare un'emergenza medica che non può aspettare. In questo caso, chiamate in anticipo la clinica veterinaria per far sapere che vi state recando da loro e quale è il problema (se lo sapete). Questo potrà dare al personale della clinica dei minuti vitali e preziosi per potersi preparare al vostro arrivo.

Per emergenza intendo proprio che non dovete aspettare tutto il giorno prima di recarvi da un veterinario se il vostro gatto continua a vomitare per poi decidere esattamente cinque minuti prima che la clinica veterinaria chiuda che forse è il caso che uno specialista lo visiti. Alcune emergenze sono evidenti, a volte però la situazione non è così chiara, se avete dei dubbi chiamate comunque in clinica.

Dite la verità

Se il vostro gatto ha inavvertitamente ingerito qualcosa che non avrebbe dovuto ingerire, se gli avete somministrato un farmaco che il vostro veterinario non vi ha prescritto, se non avete dato al vostro gatto i farmaci che gli sono stati prescritti, se il vostro gatto ha avuto quella protuberanza nell'occhio per sei settimane. Siate onesti su quello che state dando da mangiare al vostro gatto e su QUANTO gli state dando da mangiare.

Non solo il vostro essere onesti risparmierà tempo al vostro veterinario e gli consentirà di diagnosticare più velocemente il problema quando c’è un'emergenza in corso, ma può fare anche la differenza tra la vita e la morte in molti casi.

Una clinica veterinaria non è un’organizzazione benefica

Capisco che le spese mediche possono essere particolarmente elevate. Recentemente abbiamo dovuto spendere circa 1400 euro, perché il nostro gatto si è ammalato improvvisamente (purtroppo è morto). Ma chiunque decida di prendersi cura di un animale domestico deve anche essere consapevole del fatto che queste emergenze mediche possono verificarsi. Costa molto gestire una clinica veterinaria, l'affitto, i costi del personale, le attrezzature, i farmaci, i costi di laboratorio e molto altro ancora. Non credo che molti veterinari, a fine mese, riescano a portare a casa molti soldi. Infatti, si tratta di un lavoro molto stressante e le statistiche dicono che vi è un alto tasso di suicidi tra i professionisti di categoria a causa delle entrate esigue. Se le spese mediche sono un problema, il miglior consiglio che vi posso dare è stipulare un’assicurazione per il vostro animale domestico che potrà aiutarvi in queste circostanze impreviste.

Non aspettate troppo prima di recarvi da un veterinario

Io sono la prima persona a consigliare di aspettare e vedere che succede per quanto riguarda certi disturbi, ma non più di uno giorno o due, e questo solo se in assenza di ulteriori sintomi. Ma ritardare le cure mediche non solo è frustrante per il vostro veterinario, ma prolunga la sofferenza del vostro gatto, per non parlare del fatto che un disturbo non trattato continuerà a progredire con il passare del tempo e spesso a complicare la situazione.

Rivestite un ruolo attivo nel prendervi cura della salute del vostro gatto

Prevenire è meglio che curare ed il vostro veterinario vuole che rivestiate un ruolo attivo in questo. Fate seguire al vostro gatto una dieta composta da prodotti di alta qualità, non cercate mai di curare il vostro gatto da autodidatti, ma seguite sempre le istruzioni che vi vengono date dal veterinario, non somministrate mai al vostro gatto dei farmaci pensati per gli esseri umani a meno che non vi venga detto chiaramente di farlo, trattate il vostro gatto contro i parassiti e tenete sempre sotto controllo la salute generale del vostro gatto. Noi siamo coloro che trascorrono più tempo con i nostri animali e dobbiamo sempre essere sull'attenti per notare i minimi cambiamenti come un atteggiamento più schivo, la perdita o l’aumento di peso, l’improvviso aumento o l’improvvisa diminuzione di appetito, l'alitosi, i possibili cambiamenti nell'utilizzo della lettiera, l’aumento delle ore di sonno, il pianto, delle possibili ed evidenti manifestazioni di sofferenza, il bere più acqua. Presi singolarmente questi comportamenti possono sembrare di poca importanza, ma in realtà possono costituire un primo indizio che vi fa capire che il vostro gatto sta covando qualche malanno.

Se il vostro cane o il vostro gatto è un animale abbastanza irrequieto o ha la tendenza a mordere facilmente, dovete avvisare il vostro veterinario

Non vi costa nulla essere onesti ed ammettere che il vostro cane o il vostro gatto può essere potenzialmente aggressivo e propenso a mordere. Gli animali possono agire in un certo modo quando sono spaventati ed è nostra responsabilità avvisare il veterinario di questo loro comportamento. Non è qualcosa che vi si potrà ritorcere contro, se siete onesti e dite la verità, ma è qualcosa che darà al vostro veterinario la possibilità di prendere le dovute precauzioni per garantire la propria incolumità e quella del proprio staff.

Non aspettatevi una diagnosi immediata

Quando il nostro gatto è stato ricoverato di recente un'amica ci ha chiesto che cosa avesse, quando le ho spiegato che il veterinario pensava che il nostro gatto avesse un cancro, la sua risposta è stata "Che vuol dire che lui pensa che il vostro gatto ha un cancro?" A volte è facile fare una diagnosi immediata, ma nella maggior parte dei casi, dovranno essere effettuati dei test e spesso è necessario attendere referti che provengono da laboratori esterni alla clinica e che possono richiedere un giorno o due.

Seguite le istruzioni che vi vengono date

Non pensate che una volta usciti dalla clinica veterinaria il vostro gatto sarà tornado in ottima salute e potrete riprendere la vostra routine quotidiana come se nulla fosse, nella maggior parte dei casi il veterinario vi darà delle istruzioni da seguire per prendervi cura del vostro gatto una volta tornati a casa, e spesso questo comporterà anche la somministrazione di certi farmaci. Assicuratevi di dare al vostro gatto la sua medicina come vi è stato prescritto di fare e portate SEMPRE a termine il trattamento medico che vi è stato prescritto. Se avete dei problemi nel somministrate al vostro gatto la medicina, parlatene con il veterinario. Ci sono diversi modi per aggirare il problema. L’iniezione di un farmaco ad azione più prolungata o usando un compounding farmaceutico.

A volte, nonostante tutti gli sforzi e l’impegno che un veterinario ci può mettere, un animale non può essere salvato

Non importa quanto duramente un veterinario ci provi, non tutti i gatti possono essere aiutati. È devastante sentire o leggere queste parole, ma ricordate sempre che il vostro veterinario ha provato a fare del suo meglio. A volte una malattia o una lesione sono impossibili da curare.

Non siate scortesi

Lo so che è stressante quando il nostro gatto non si sente bene, ma questa non è una scusa per essere scortesi e maleducati quando ci si rivolge ad un veterinario o al suo staff. Non dovete per forza di cose farvi piacere il vostro veterinario, non dovete rivolgervi necessariamente a lui se non volete, rivolgetevi ad un altro professionista. Ricordate sempre che la maggior parte dei veterinari fa questo lavoro perché ama gli animali, non si tratta di un lavoro ben pagato, non vogliono truffarvi, sono dei professionisti altamente qualificati che stanno solo cercando di fare del loro meglio per aiutare un membro della vostra famiglia.

Avete ulteriori suggerimenti da aggiungere a questa lista? Mi piacerebbe molto leggere la vostra opinione a tal proposito.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 63 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

1 Commento

  1. Maria Luisa Minarelli

    Ho tentato di dare 5 stelle, ma il colore si è fermato a una sola. Comunque l'articolo è intelligente e ben fatto. L'ho letto con piacere e attenzione.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty