Narcolessia e insonnia: i disturbi del sonno nel cane | Petyoo

Narcolessia e insonnia: i disturbi del sonno nel cane

L’insonnia, la sensazione infinita di stanchezza e un’ampia gamma di altri problemi che impediscono il sonno, restare addormentati o la sensazione di non avere mai dormito abbastanza sono cose che pensiamo essere generalmente proprie degli umani, ma non è così! Anche i cani (e altri mammiferi) possono soffrire di una gamma di disturbi del sonno, e sebbene nei cani non siano comuni come negli esseri umani, anche queste creature dovrebbero ricevere una diagnosi, dato che molti proprietari di cani potrebbero non rendersi conto che c’è qualcosa che non va.

Può essere difficile capire quanto effettivamente dorme il vostro cane e di quanto sonno ha bisogno, perché i cani tendono a fare dei pisolini e a sonnecchiare durante il giorno, oltre che a dormire o almeno assestarsi tranquillamente durante la notte.

Tuttavia, se il vostro cane non sembra dormire mai, o dorme più di quello che vi sembra normale, potrebbe esserci qualcosa che non va – e raggiungere la radice del problema potrebbe aiutare a risolverlo.

In questo articolo, guarderemo i quattro disturbi del sonno più comuni per i cani, come identificarli e cosa si può fare in merito. Continuate a leggere per saperne di più.

Problemi comuni che possono essere scambiati per disturbi del sonno

Se i disturbi del sonno nei cani vengono spesso ignorati, quando si tenta di trovare la radice di un problema, è importante assicurarsi come prima cosa che il problema esista!

Per esempio, se il vostro cane sembra essere sempre pieno di energia e riluttante o incapace a dormire, potrebbe semplicemente essere un cane in forma di una razza molto energica, come il Siberian husky, che non fa abbastanza esercizio e non soddisfa i propri stimoli fisici e mentali.

Se il vostro cane sembra invece dormire tutto il tempo ed è riluttante a muoversi tanto, forse è semplicemente fuori forma o sovrappeso, o soffre di una condizione di salute come delle anomalie alla tiroide che possono provocare dei sintomi correlati al sonno, ma che non sono in realtà provocati dai disturbi del sonno.

Adesso guarderemo le quattro categorie principali di disturbi del sonno.

Sindrome delle apnee del sonno

La sindrome delle apnee del sonno è una cosa che quasi tutti comprendono, perché è un disturbo ragionevolmente comune tra gli umani.

Questa sindrome è una condizione che significa essenzialmente che la persona (o il cane) in questione smette di respirare quando raggiunge un certo stadio del sonno, costringendola a svegliarsi o a riprendere conoscenza così da poter ricominciare a respirare, per poi addormentarsi di nuovo. Questo provoca un sonno interrotto durante la notte, il che significa ovviamente che una persona si ritrova stanca durante il giorno senza capire perché.

Le persone con l’apnea nel sonno non sanno sempre che esistono certi problemi, a meno che indaghino i dottori.

La sindrome dell’apnea nel sonno è più comune nelle persone sovrappeso, nel cui caso perdere peso può aiutare; ma ad alcune persone serve una macchina per respirare di notte per permettere all’aria di circolare attraverso il corpo, permettendo loro di dormire normalmente.

Nei cani, le razze brachicefale che hanno spesso problemi di respirazione sono più inclini a soffrirne, in particolare se sono sovrappeso. La soluzione che dovrebbero adottare i cani è generalmente la perdita di peso, e se il problema è causato dalla conformazione del cane, un’operazione che permetta loro di respirare liberamente mentre dormono.

Narcolessia

La narcolessia è una condizione che porta il cane che ne soffre ad addormentarsi all’improvviso, e può accadere mentre stanno facendo qualcosa. Di conseguenza anche il sonno del cane di notte potrebbe essere interrotto, creando problemi a restare svegli o addormentati quando necessario.

Qualora sospettiate che il vostro cane soffra di narcolessia, è importante che il vostro veterinario esegua una diagnosi formale, dato che i brevi e inaspettati periodi di sonno provocati da essa sono uno dei sintomi comuni di altri problemi come l’epilessia.

Insonnia

L’insonnia viene descritta come problema ad addormentarsi, a restare addormentati o entrambe le cose, e per molti questo problema può essere molto debilitante ed interferire tantissimo con le loro vite di tutti i giorni. Le cause di questa condizione nelle persone non sono comprese a pieno e non c’è alcun metodo assicurato per risolverla; nei cani, l’insonnia sopraggiunge spesso con la vecchia età, ed è connessa alla vecchiaia del cervello del cane e ai cambiamenti del cane.

Parlate con il vostro veterinario su come sostenere il vostro cane da vecchio, e capire quali sono alcuni dei vari integratori e delle medicine che possono aiutare il cane a supportare la propria acutezza mentale.

Disturbi alla fase REM e agli arti

La fase REM è la parte dormiente del sonno, quando gli occhi si muovono rapidamente mentre tengono traccia dei sogni.

In genere, la fase REM viene accompagnata da una leggera paralisi del corpo che ci impedisce di muoverci come facciamo nei sogni; ma questa paralisi non è sempre completa, come saprete senz’altro se avete mai visto il vostro cane sdraiato sulla schiena mentre è addormentato e pedala freneticamente con le gambe a mezz’aria!

In molti casi, i disturbi alla fase REM e agli arti potrebbero portare il vostro cane a camminare nel sonno o a muoversi come nel sogno, e per questo da svegli potrebbero non sentirsi riposati.

Ancora una volta, il vostro veterinario dovrebbe riuscire ad aiutarvi, quindi se ritenete che il vostro cane abbia un problema, monitoratelo e prendete appunti, poi parlate con il vostro veterinario di eventuali soluzioni al problema.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 57 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty