Domande frequenti sui gatti e la loro attitudine alla caccia | Blog Gatti

Domande frequenti sui gatti e la loro attitudine alla caccia

I gatti e la voglia di cacciare in genere vanno di pari passo, anche se questo non dovrebbe necessariamente significare che sarete abbastanza sfortunati da vedere i risultati e le prede vive o morte portate in forma di dono. Sia che il vostro gatto ami cacciare, sia che effettivamente riesca a catturare qualcosa, non riuscirà comunque a resistere alla tentazione di reagire alla vista di un giocattolo, un puntatore laser o un pappagallo, a seconda delle sue preferenze.

Mentre molti proprietari di gatti accettano, semplicemente, tutto questo come aspetto normale col quale deve convivere chi vive con un gatto, molti si pongono domande su alcuni dei lati più strani o inspiegabili dei loro comportamenti di caccia. In questo articolo scopriremo le risposte ad alcune delle domande più frequenti poste da proprietari di gatti in merito all'attitudine a cacciare. Continuate leggere per saperne di più.

È un comportamento istintivo o imparato?

La questione relativa alla caccia è una delle prime cose che i proprietari di gatti tenderanno a porsi, anche se la risposta non potrà essere secca. I gattini nascono con un'innata spinta istintiva alla caccia, anche se in gran parte apprendono tutto ciò che c'è da sapere dalla mamma.

In natura quando i cuccioli hanno raggiunto una certa età, mamma gatta cattura prede vive e le porta dai cuccioli per dimostrargli ciò che occorre fare per potersi nutrire.

Anche i gattini che non hanno mai assistito a tutto ciò, però, hanno comportamenti da cacciatori, la giusta molla fa scattare il loro istinto cacciatore.

Perché i gatti vogliono cacciare anche se sono ben nutriti?

Mentre è ovvio che un gatto affamato o che si alimenta da solo caccia molto più di un gatto domestico e ben nutrito, anche questi ultimi tendono comunque a dimostrare di avere questa tendenza. Tutto grazie all'istinto. I gatti ben nutriti probabilmente non rimarranno mai senza cibo, nonostante questo si riveleranno gli opportunisti che sono, specialmente quando si tratta di caccia, per questo non riusciranno a trattenersi dal cacciare, sia che si tratti di un giocattolo, sia che si tratti di un topolino.

In aggiunta a questo, la caccia offre intrattenimento e la possibilità di mantenersi in forma. Per questo, incoraggiare il gatto a cacciare, è effettivamente un bene per la sua salute.

Perché i gatti giocano con le loro prede?

Uno degli aspetti del comportamento di caccia nel gatto che la maggior parte dei proprietari considerano sgradevole, è la propensione a giocare con la loro preda – purché non sia particolarmente affamato, in questo caso la preda sarà subito uccisa – e trascinarla in giro. Le ragioni di questo comportamento sono semplici e complesse allo stesso tempo, ma tra le tante motivazioni, troviamo semplicemente l'intrattenimento.

Inoltre, come già detto, le mamme gatto tendono a mantenere vive le prede che portano dai cuccioli per insegnare loro come si caccia, per questo motivo una gatta femmina potrebbe tendere ad avere maggiormente questo comportamento.

Perché i gatti ci portano regali “morti”?

Mentre alcuni gatti si mettono sulla difensiva se si prova a toccare la preda appena cacciata, altri tendono invece a portare i loro trofei di caccia al proprietario facendo tutto il possibile per fargli comprendere quanto siano stati intelligenti e astuti durante la “battuta”, e premiandolo con un regalo speciale.

Anche se questo non si appella esattamente alla nostra sensibilità, per il gatto questo ha assolutamente senso, anche se ci sono due scuole di pensiero in merito.

Una teoria è che il gatto porti il premio alla persona che considerano il capo della famiglia o alla persona preferita, come dono molto speciale. Un'altra spiegazione molto più probabile, invece, è che il gatto ci vede come giganti incapaci di catturare prede, per questo si impegna per portarci del cibo.

Si potrebbe pensare che rimproverando il gatto o ignorandolo si faccia in modo che non ripeta più il comportamento in futuro, in realtà è il contrario. Se il gatto non si sente gratificato abbastanza con la propria preda, tenderà a ripetere l'azione cercando qualcosa di meglio.

Perché i gatti scuotono la testa e muovono il sedere prima di cacciare?

È buffo vedere un gatto che scuote la testa e muove il sedere prima di cacciare, la reputiamo un'azione normale o comunque un comportamento irrilevante: non è così!

Poco prima che un gatto balzi sulla preda, effettua un controllo: valuta se la preda è stata correttamente inquadrata e regola la vista binoculare per comprendere profondità e distanza. Scuotendo la testa o dimenando il sedere, permette al gatto di fare tutto ciò, ecco perché si comporta così.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 4 persone con una media di 5.0 su 5.0)

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty