Leggi Questo Prima di Somministrare Antibiotici al Tuo Cane | Petyoo

Leggi Questo Prima di Somministrare Antibiotici al Tuo Cane

La maggior parte dei padroni di animali sa che gli antibiotici uccidono sia i batteri nocivi che quelli benefici nel tratto digestivo. Tali batteri benefici sono una parte cruciale del sistema immunitario, poiché proteggono i nostri animali da virus, infezioni batteriche e fungine, come anche da parassiti. I batteri intestinali producono anche vitamine essenziali (incluse la vitamina K e molte vitamine del gruppo B) e una grossa parte di altri composti che gli scienziati stanno solo iniziando a riconoscere. Siccome noi vogliamo ripristinare tali microrganismi buoni dopo l’uso di un antibiotico è comune seguire una cura di antibiotici con un ciclo di probiotici per reintegrare la colonia di batteri benefici e riportare il corpo nel suo equilibrio.

E se ciò non è avvenuto?

La recente ricerca mostra che questo è proprio il caso. L’impatto degli antibiotici sui batteri del tratto digestivo è permanente e tanto grave nelle sue conseguenze a lungo termine che la medicina dovrebbe considerare di limitare la prescrizione di antibiotici a donne incinta e bambini piccoli.

Come le loro controparti umane, i cani sono spesso soggetti a più di qualche ciclo di antibiotici nella loro vita. Ora che i ricercatori stanno investigando attivamente sugli antibiotici e comprendendo il loro impatto a lungo termine non solo sulla flora intestinale, ma anche nel creare batteri antibiotico-resistenti, è un buona occasione per ripensare a soluzioni antibatteriche più naturali, che sono più delicate sui batteri benefici.

Ecco cinque antibiotici naturali che puoi considerare per il tuo cane:

Idraste

I nativi americani usarono quest’erba per secoli in casi di infezioni, malattie veneree, e ulcere. Questo probabilmente perché l’idraste impedisce ai batteri di aderire alle pareti cellulari e quindi crescere. Funziona particolarmente bene per la diarrea e le infezioni respiratorie.

Aglio

Naturale agente antibiotico, antifungino e antivirale, l’aglio è meglio conosciuto per i suoi composti di zolfo, in particolare l’allicina. Questi sono i principali fitochimici che supportano l’immunità e agiscono come naturali antibiotici.

Olio d’Origano

Il ricercatore Paul Belaiche condusse studi esaustivi sugli oli per l’aromaterapia in questo lavoro di tre volumi, “Trattato sulla Fitoterapia e l’Aromaterapia”. Egli riportò che l’olio d’origano uccide il 96% di tutti i batteri pneumococchi. Inoltre fu mostrato che l’olio d’origano elimina l’83% degli streptococchi, i quali sono legati a faringite, scarlattina, febbre reumatica, sindrome da shock tossico, cistite, e infezioni da ferita. L’olio d’origano è stato anche usato con successo per sostituire gli antibiotici per i produttori avicoli.

Estratto di Foglie d’Olivo

I Professori del reparto di scienze biomediche alla CHA University in Corea scoprirono che l’estratto di foglie d’olivo è potente contro vari microbi batterici. Extra: La loro ricerca rivelò che le foglie d’olivo mostrano abilità come scavengers di radicali liberi. I radicali liberi sono collegati con l’invecchiamento e la malattia.

Miele

Nei paesi del terzo mondo, il miele selvatico viene spalmato sopra le ferite e le bruciature. Ciò guarisce con minime cicatrici e poche infezioni. Il tè con limone e miele è una bevanda radicata nel tempo adatta per il raffreddore umano o l’influenza. Il miele di Manuka venduto nei negozi di cibi biologici, ha una concertazione maggiore di antibiotici rispetto agli altri tipi di miele.

Esistono molti altri antibiotici naturali, inclusi l’uva dell’Oregon (Mahonia Aquifolium) e l’olio di cocco.

Quello che dai da mangiare al tuo cane è cruciale per la sua salute intestinale e il suo equilibrio batterico. I cibi lavorati, riscaldati ed espulsi che forniamo ai nostri cani sono sprovvisti non solo di batteri nocivi, ma anche di quei microrganismi buoni di cui il corpo necessita per rimanere in equilibrio di salute.

E’ stato mostrato come i batteri benefici trovati nei cibi (specialmente cibi fermentati come il kefir), calmino il sistema immunitario e riducano l’infiammazione, diminuiscano la durata e la gravità di raffreddori, attenuino la diarrea e la sindrome dell’intestino irritabile, riducano le risposte allergiche, stimolino la risposta immunitaria, possano diminuire il rischio di certi tumori; e migliorano la salute e la funzione delle viscere.

Certe volte gli antibiotici non possono essere evitati e possono sicuramente salvare delle vite. Grazie alla recente ricerca, potrebbe essere meglio tenerli come ultima spiaggia, piuttosto che come prima scelta di cura. Meglio ancora, il loro uso può spesso essere evitato del tutto con una dieta di cibo fresco e sano ed erbe e cibi naturali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 4 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 27 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

1 Commento

  1. Lety

    non vedo perchè non tentare con rimedi naturali se si possono avere gli stessi risultati peccato ci sia poca informazione in merito perchè non commerciale e una fortuna che ci sia gente che ancora come voi si prodiga per fare del bene gratuitamente

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty