Quattro Naturali Antibiotici Topici per Cani | Blog cani | Petyoo

Quattro Naturali Antibiotici Topici per Cani

Quanto spesso ti capita di uscire a piedi dallo studio del veterinario con una bottiglia di antibiotici in mano?

Una delle più comuni ragioni per cui ai cani vengono dati antibiotici è per problemi della pelle come ascessi, infezioni batteriche o fungine. Ma gli antibiotici hanno un numero di lati negativi. Gli antibiotici non solo uccidono i batteri nocivi, ma indiscriminatamente uccidono i batteri buoni delle viscere come il lactobacillus, i quali sono necessari per ridurre la candida (lievito) e altri patogeni nocivi.

Ecco perché i cani soffrono di problemi alla pelle così spesso dopo aver preso degli antibiotici.

Sfortunatamente, gli antibiotici sono regolarmente somministrati dopo morsi di cani, ascessi o interventi chirurgici senza alcuna prova di infezione, “solo nel caso”.

E questo è un problema perché gli antibiotici sveglieranno, o meglio rinforzeranno il sistema immunitario, mettendo nei guai il tuo cane con successivi problemi più seri. Questo è specialmente vero se viene dato un antibiotico dopo l’altro, o se sono somministrati per un periodo lungo.

Al posto di rischiare lo svantaggio degli antibiotici per quelle ipotesi “solo nel caso”, perché invece non ricorrere ad antibiotici naturali? Ci sono molte efficaci alternative naturali che lavoreranno con - e non contro - le stesse capacità di guarigione del corpo.

Qui c’è una lista dei nostri preferiti antibiotici topici naturali. Perché non provare prima questi antibiotici naturali e tenere gli antibiotici come ultima possibilità?

Miele di Manuka

Il Miele di Manuka proviene dalla Nuova Zelanda e dall’Australia, dal nettare della pianta manuka (pianta del tè). Il miele di Manuka è un eccellente antibiotico topico.

I ricercatori medici stanno mostrando un interesse per le proprietà antisettiche del miele a causa della diffusione di batteri resistenti agli antibiotici. I ricercatori hanno scoperto che alcuni tipi di miele, specialmente il miele di manuka, prevengono effettivamente la crescita di MRSA, un odioso batterio resistente agli antibiotici che ha reso affollati gli ospedali.

Tutto il miele contiene il perossido di idrogeno antisettico, ma è veramente instabile, facilmente distrutto dalla catalasi, un enzima trovato nella pelle umana. Ma più di 20 anni fa, un biochimico della Nuova Zelanda scoprì quello che gli antichi Maori hanno sempre saputo. Dopo aver estratto il perossido di idrogeno dal miele di manuka, lì rimangono ulteriori fattori fitochimici antibatterici che sono potenti e stabili, i quali non è stato possibile identificare in anni di ricerca se non come “attività diversa dal perossido di idrogeno”. Questo si verifica anche in altri tipi di miele, ma in modo più potente in quello di manuka.

“Non solo ciò ha il potenziale di limitare la crescita di patogeni delle ferite, ma c’è anche la prova che il miele abbia il potenziale di favorire la guarigione,” afferma Rose Cooper, un microbiologo all’University of Wales Institute di Cardiff. “Nessun altro agente antimicrobico possiede queste caratteristiche”.

Il Miele di manuka eccelle come antisettico topico per tagli, ferite e ascessi. Le sue proprietà antibiotiche, anti-fungine e antivirali rendono inoltre il miele di manuka un efficace rimedio per tosse canina, tigna, e molte altre condizioni.

Piantaggine

Gli studi hanno dimostrato che la piantaggine è sia antibatterica che anti-infiammatoria. La piantaggine contiene allantoina, un fitochimico anti-infiammatorio che uccide germi, accelera la guarigione delle ferite, e stimola la crescita di nuove cellule epiteliali (molte creme cosmetiche commerciali e lozioni elencano l’allantoina come ingrediente attivo).

La piantaggine può essere usata per punture di insetto e di serpente, sfoghi e tagli. Non solo aiuterà la ferita a guarire, ridurrà anche il prurito.

Puoi creare una lozione con la piantaggine, la calendula e l’olio di cocco per qualsiasi irritazione cutanea, incluse le punture di zanzara, gli sfoghi e le infezioni.

Puoi trovare questa comune erba infestante quasi ovunque. Se il tuo cane si è ferito durante una passeggiata fuori, semplicemente cerca per terra la piantaggine, mastica le foglie e applicale sulla ferita del tuo cane!

Applica la tintura di piantaggine direttamente sulla ferita del tuo cane o prepara un tè con le foglie essiccate.

* Il tè o l’infusione di piantaggine possono anche essere usati sulle orecchie per infezioni alle orecchie.

Idraste

L’idraste è un antibiotico naturale - contiene un composto chimico con proprietà antimicrobiche chiamato berberina. Secondo il University of Maryland Medical Center, la berberina rinforza il sistema immunitario favorendo la proliferazione di benefici globuli bianchi

Puoi applicate la tintura di idrante a livello topico per disinfettare punture, tagli ed escoriazioni. Semplicemente tampona un po’ con una salvietta e applicalo direttamente sulle aree colpite della pelle tre volte al giorno. Puoi anche preparare il tuo stesso tè di idraste per applicazioni topiche.

Avvertenze - L’idraste contiene il composto berberina che può stimolare contrazioni, quindi la radice di idrante non andrebbe usata in cagne incinta. L’idraste non andrebbe neanche usata internamente per periodi di tempo estesi in cani con problemi cardiaci.

Per orecchie infettate, mischia un cucchiaio di olio d’oliva con 2 o 3 gocce di estratto di radice d’idraste in una piccola tazza. Inclina la testa del tuo cane di lato e usa un contagocce per collirio con cui far cadere 2 o 3 gocce della miscela nell’orecchio.

Millefoglie

La millefoglie è una comune erba infestante famosa come medicina per le ferite. Puoi usarla per tagli e ferite, scottature, e ulcere come anche per la pelle gonfia e infiammata. La tintura di millefoglie non solo guarisce le ferite, ma contrasta e previene l’infezione.E’ stato dimostrato che la millefoglie è efficace nell’uccidere tutti i tipi di batteri, inclusi lo streptococco e lo stafilococco.

Semplicemente spruzza la tintura proprio sulla pelle colpita o prepara un tè di millefoglie.

Preparare tè alle erbe e spruzzatori

Puoi risparmiare soldi e assicurarti che le tue erbe sono di reale buona qualità preparando tu stesso i tè alle erbe! Puoi crescere le tue stesse erbe o comprarle da una fonte organica rispettabile per usarle nel tuo tè.

Per preparare il tè, versa 8 cucchiai di erbe fresche o 4 cucchiai di erbe essiccate in una teiera, poi aggiungi un quarto di acqua bollente. Lascialo in infusione per 20 minuti, filtra le erbe e lascia raffreddare l’acqua.

Metti il tè in una bottiglia spray e spruzzalo sulla pelle colpita del tuo cane da tre a cinque volte al giorno. Conserva il tè rimanente nel frigo, dove durerà per pochi giorni.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 20 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 57 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

4 Commenti

  1. Donatella Scalisi

    Purtroppo non conosco queste piante, mi documenterò. Speravo di trovare notizie sul l'aglio che uso personalmente con ottimi risultati. Grazie comunque.

  2. EL85

    Ma l'aglio... è nocivo o no per i cani? Ci sono diverse teorie in merito a questo ma non ho ancora capito se previene le malattie o le causa?
    In natura è il più forte rimedio contro la formazione di tumori. E' così anche per i cani oppure è bene evitare la somministrazione?

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty