5 fattori da considerare per il benessere di un cane anziano

Cinque fattori da considerare per il benessere di un cane anziano

Proprio come gli umani, anche i cani attraversano una serie di fasi di cambiamento man mano che invecchiano, partendo dalla tenera età fino all’anzianità.

Essere al passo con questi cambiamenti, sapere come riconoscerli e come assecondarli è importante per far sì che il cane goda sempre del massimo della salute e della felicità.

Per ottenere questi risultati dovrai adattarti a dei cambiamenti da mettere in atto per prenderti cura del tuo cane anziano, e alcune di queste cose accadono a delle età prestabilite – come ad esempio il cambio di alimentazione – mentre di altre cose te ne accorgerai a seconda degli spunti che il cane ti darà per fartelo capire.

Che il tuo cane sia già maturo o che tu voglia semplicemente iniziare a pianificare la “pensione” del tuo cane, questo articolo ti parlerà di cinque fattori importanti da tenere in considerazione quando si ha un cane anziano di cui prendersi cura. Continua a leggere per saperne di più.

1 - Cibo adatto alla sua età

Una delle prime cose da tenere in considerazione man mano che il cane invecchia è l’alimentazione. L’alimentazione deve essere adatta alla sua età e alle sue necessità.

Tutti gli alimenti per cani sembrano uguali, ma le differenze diventano evidenti quando si leggono i valori nutrizionali, la lista degli ingredienti e i gusti. Scegliere una dieta che sia adatta all’età del tuo cane supporterà l’invecchiamento.

Gli alimenti ideati per i cani anziani sono abbastanza differenti da quelli ideati per i cani più giovani, sotto molti punti di vista. Tendono ad avere un apporto proteico più basso, in quanto i cani anziani sono meno attivi, e potrebbero anche essere più morbidi al tatto perché a volte i cani con l’età perdono i denti. Sono anche più gustosi, perché i cani anziani perdono pian piano l’olfatto e il gusto e hanno bisogno di qualcosa che li attiri particolarmente per farli mangiare.

Gli alimenti per i cani più anziani spesso contengono supplementi e nutrienti pensati appositamente per sconfiggere i classici problemi legati all’invecchiamento tra cui problemi al tratto urinario, alla mobilità e all’invecchiamento cerebrale.

Approfondimento: Dare da mangiare ai Cani Anziani: Consigli e Indicazioni

2 - Attività fisica

I cani anziani tendono ad essere meno vivaci rispetto a quelli più giovani, ma molti cani maturi danno ancora del filo da torcere ai più piccoli! Tutti i cani hanno bisogno di fare una bella passeggiata e di fare esercizio fisico regolarmente, ma ovviamente devi far sì che faccia attività fisica pur sempre tenendo conto della sua età e di ciò che gli permette. Il cane anziano deve fare delle passeggiate, ma non deve mai arrivare al punto in cui è stanco e indolenzito.

È in questo caso che non c’è un’età ben precisa in cui succede ma devi saper cogliere i suggerimenti del tuo cane. Se ancora gli va di correre qua e là, faglielo fare finché possibile. Tuttavia, quando iniziano a rallentare il passo, prendi le dovute precauzioni e magari accorcia le passeggiate o rendile un po’ meno vivaci, e ricorda che i cani anziani tendono a farsi male più facilmente.

L’artrite è comune nei cani anziani, quindi fai attenzione agli eventuali campanelli d’allarme.

Approfondimento: Un collare di rame può alleviare l’artrite canina?

3 - Invecchiamento cerebrale

Con l’età cambia sia il fisico che la mente, per questo è importante considerare anche l’invecchiamento cerebrale quando ci si prende cura di un cane anziano.

Col passare degli anni, gli effetti dell’invecchiamento cerebrale per un cane diventano sempre più evidenti, e i cani più anziani spesso soffrono di condizioni come ad esempio la demenza senile. Adattati ai cambiamenti comportamentali del tuo cane dovuti alla vecchiaia, non rimproverarlo se dimentica delle cose che gli hai insegnato. Parla con il tuo veterinario e fatti consigliare degli integratori o delle attività che possano aiutare il cane a mantenere il cervello in attività.

Approfondimento: Il cane anziano: cosa aspettarsi a 10-12 anni

4 - I sensi

I sensi di un cane anziano perdono intensità con il passare degli anni, e te ne accorgerai. Come abbiamo già detto, il cibo per i cani più anziani è più saporito perché il gusto e l’olfatto calano sempre di più.

Anche l’udito e la vista potrebbero subire un declino e di conseguenza il tuo cane potrebbe non sentire o vedere ciò che gli ordini. Tieni questa cosa in considerazione quando gli dai degli ordini o quando lo porti a fare una passeggiata.

Approfondimento: Sesto Senso: Le 15 cose che un cane percepisce

5 - Tieni i problemi sotto controllo

Un cane anziano deve sottoporsi alla visita di un veterinario almeno una volta l’anno per le vaccinazioni e per un check-up generale. Durante l’anno tu devi stare sempre attento per individuare eventuali problemi comuni che si presentano nella vecchiaia.

Tra questi problemi comuni troviamo l’indolenzimento o l’artrite, e il tuo veterinario sarà sicuramente in grado di darti dei preziosi consigli su come aiutare il tuo cane a vivere nel miglior modo possibile.

I cani anziani hanno bisogno di attenzioni anche per quanto riguarda i denti e le gengive, essere in grado di individuare un problema sul nascere e sapere come risolverlo aiuterà il tuo cane a stare sempre in forma e in salute anche durante la vecchiaia.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 3 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 27 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty