Piante e Fiori d'appartamento che possono rivelarsi Tossici per i Gatti

Piante e Fiori d'appartamento che possono rivelarsi Tossici per i Gatti

Anche se i gatti non sono così propensi a mangiare tutto ciò in cui si imbattono senza pensarci due volte, come invece alcuni cani fanno, ci sono diverse piante e fiori, spesso specie comuni e popolari, che tenete nelle vostre case e nei nostri appartamenti, che sono tossici per i gatti. Addirittura, possono potenzialmente costituire un rischio per la salute del vostro gatto se sono ingeriti.

I gatti di solito non mangiano deliberatamente piante diverse da erba gatta ed erba semplice, che vengono solitamente ingerite per aiutarli con la loro digestione, ma le piante velenose così come i fiori recisi possono comunque rappresentare un potenziale pericolo per il vostro gatto.

Il vostro gatto può infatti inavvertitamente ingerire alcune delle tossine rilevanti semplicemente attraverso un contatto indiretto.

Il polline infatti potrebbe cadere da uno dei fiori e finire sul pavimento, sulle pareti della vostra casa, così come sul vostro cappotto, e dunque anche sulle zampe del vostro gatto, e può quindi essere ingerito quando il gatto si spazzola o lecca le zampe.

Dato che diverse parti provenienti da piante diverse possono essere potenzialmente velenose per i gatti, una buon regola da seguire è quella di mantenere le piante che possono essere tossiche del tutto fuori dalla vostra casa. Infatti, tenerle lontane dalla portata del vostro amico miagolante a quattro zampe potrebbe non essere sufficiente.

In questo articolo vedremo cinque tra fiori comuni e piante d'appartamento più popolari e comuni, che possono rivelarsi tossici o velenosi per i gatti, in modo che possiate tenerli lontani dal vostro atto, e, perché non, diffondere questa notizia presso i vostri amici perché adottino le stesse misure.

Gigli

I gigli sono tra le piante domestiche più note che possono essere trovate in un appartamento.

Possono tuttavia essere tossici per i gatti, e la maggior parte dei proprietari dei gatti potrebbe esserne ormai consapevole, grazie a campagne di sensibilizzazione che hanno avuto luogo nel corso degli ultimi anni.

Virtualmente tutti i tipi di gigli possono essere tossici per i gatti, sia piante intere in vaso che singoli fiori recisi, in quanto il rischio principale deriva dal polline stesso, molto prolifico e soggetto a diffondersi in tutta la casa.

Non esiste un modo per tenere gigli in una casa con i gatti in modo sicuro, e quindi il modo migliore per mantenere il vostro gatto al sicuro è quello di tenere fuori da casa vostra qualsiasi tipo di giglio.

Aloe Vera

L’estratto di Aloe Vera è contenuto in una vasta gamma di prodotti di bellezza, grazie alle sue proprietà lenitive e calmanti.

Essendo l’aloe vera un prodotto così blando, inodore e dolce, che oltretutto viene ampiamente associato a processi di guarigione ed antinfiammatori, non stupisce che sia una sorpresa per molti proprietari di gatti apprendere che piante di aloe vera in vaso possono essere pericolose per i gatti. È infatti la linfa stessa ad essere tossica per i gatti se viene ingerita.

Per questo stesso motivo, è di fondamentale importanza non utilizzare sul proprio gatto prodotti all’aloe vera senza la preventiva approvazione di un veterinario.

Stella di Natale

La Stella di Natale è una pianta sempreverde dal caratteristico colore scarlatto, che molte persone regalano o portano nelle loro case durante il periodo di Natale, per poi conservarle tutto l’anno.

Mentre il semplice strofinarsi contro la pianta non è in grado di causare il vostro gatto alcun danno, dato che tipicamente dalla Stella di Natale non cade molto polline, la pianta stessa può essere tossica se ingerito, dato che la sua linfa, le foglie ed il gambo sono tutti tossici.

Croco

I fiori di croco sono piccoli, delicati e belli. È dunque comune che molte persone ne piantino alcuni nei loro giardini, o tengano delle piccole piante in vaso in casa. Il vostro gatto potrebbe non entrare in contatto con loro deliberatamente, ma tutte le parti della pianta, comprese radici, foglie e fusto, fiori e polline sono tossiche Bisogna dunque assicurarsi che la propria pianta di croco non faccia cadere polline in tutta la casa, in quanto ciò potrebbe essere un pericolo per il vostro gatto.

Ficus

Il ficus è una pianta verde, snella e a foglia larga, facile da tenere anche negli appartamenti di medie dimensioni, dato che cresce facilmente anche negli angoli più oscuri, come ad esempio in bagno o corridoio.

La linfa del ficus è un potenziale pericolo per il vostro gatto, e se è improbabile che il vostro gatto possa mangiare deliberatamente la pianta, le foglie sospese ed il fatto che esse siano spesso situate ad un livello basso, potrebbe far venir voglia al vostro gatto di masticare o strofinarsi contro le foglie. Il che li pone a potenziale rischio di venire a contatto con la linfa tossica l'impianto può produrre.

Qual è il rischio?

Quando si tratta di piante velenose e del vostro gatto, i rischi devono essere valutati caso per caso per caso.

Alcune piante sono molto tossiche, ma è allo stesso tempo altamente improbabile che vengano a contatto con il vostro gatto o vengano ingerite, mentre altre piante potrebbe avere un effetto tossico mite, ma potrebbero esserci più probabilità che il vostro gatto entri in contatto con esse.

I gigli sono potenzialmente il rischio più grande nell’ambito delle piante d’appartamento, a causa dello spargimento di polline e dell’alto livello di tossicità, ma è importante considerare con attenzione tutte le nuove piante che si collocano in un appartamento abitato da un gatto, per prendere le necessarie precauzioni al fine di preservare la salute del vostro gatto.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 3 persone con una media di 4.7 su 5.0)

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty