Il tuo coniglio ha la diarrea? Cosa dargli da mangiare e cosa fare | Petyoo

Il tuo coniglio ha la diarrea? Cosa dargli da mangiare e cosa fare

Se un coniglio soffre di diarrea, il problema è serio. Nei conigli, infatti, la diarrea può essere letale se non trattata adeguatamente perché potrebbe disidratare il coniglio. La disidratazione, a sua volta, può portare con sé una valanga di altri problemi.

La diarrea è rara nei conigli adulti, è infatti più comune tra i conigli più giovani. Può presentarsi in fretta e causare la morte nel giro di poche ore. Se il tuo coniglietto dovesse soffrire di diarrea, tienilo sotto stretto controllo e se noti sintomi come la perdita di appetito, letargia o feci lente, portalo immediatamente da un veterinario esperto.

La diarrea si manifesta con feci liquide e molli. Potrebbe essere causata dai seguenti:

  • Parassiti intestinali o infiammazione dell’intestino;
  • Stress o trauma;
  • Cattivo regime alimentare o malnutrizione.

Ricorda, la dieta di un coniglietto deve essere equilibrata; non deve assumere più di 50 g ogni 2 kg corporei di frutta al giorno, una media di 150-200gr di verdura mista al giorno, fieno e acqua in quantità illimitate e pellet di alta qualità a seconda del peso e dell’età.

Indirizzare la diarrea nel coniglio

Se hai la conferma che il tuo coniglio ha la diarrea, innanzitutto mantienilo idratato. La diarrea di solito è causata da una dieta di scarsa qualità o da un’irritazione gastrica, entrambe conseguenze di un cambiamento alimentare o di un ambiente poco igienico.

La diarrea non deve essere presa sotto gamba. Mentre ti assicuri che il tuo coniglietto sia abbastanza idratato, aggiorna continuamente il veterinario su cosa sta succedendo e fai mangiare bene il coniglio, oltre a tenerlo in un ambiente calmo, sicuro e pulito.

La gestione della dieta è molto importante. La dieta deve essere ricca di fibre che aiuteranno a correggere l’equilibrio dei nutrienti diretti all’intestino cieco per la fermentazione. Manterranno inoltre in equilibrio la popolazione dei batteri “buoni”. Una dieta a basso contenuto di fibre potrebbe squilibrare il processo della fermentazione e produrre così una tossina maligna che di conseguenza produce i batteri che causano la diarrea, la disidratazione e, nei casi peggiori, la morte.

Hai notato che la temperatura, un cambiamento alimentare o un viaggio ha stressato il tuo coniglietto? Lo ha reso più irritabile e suscettibile alla diarrea?

Non agire da solo senza il consiglio del tuo veterinario. Utilizzare determinati antibiotici potrebbe alterare la popolazione dei microorganismi nell’intestino cieco e distruggere i batteri buoni e permettere, di conseguenza, un aumento del numero delle tossine che generano i batteri cattivi. Se gli antibiotici sono necessari a causa di una malattia, utilizza solo quelli adatti ai conigli – ovviamente raccomandati dal veterinario. Non utilizzare gli antibiotici continuamente solo per prevenzione.

Il miglior trattamento casalingo sarebbe sottoporre a un digiuno il coniglietto per 2-3 giorni facendogli assumere solo acqua e piccole dosi di fieno.

Se le feci del coniglietto migliorano, inizia a fargli rimangiare gradualmente il suo cibo in piccole dosi fino a tornare lentamente alla normalità nel giro di 2-3 giorni. Se la situazione dovesse peggiorare o rimanere la stessa, chiama il veterinario.

Prevenzione e cura della diarrea

Il modo migliore per prendersi cura di un animale domestico e prevenire la diarrea è assicurando una dieta equilibrata e ricca di nutrienti. Limita l’assunzione di cibo per tutti i tuoi conigli, eccetto per le conigliette che allattano e per quelli appena svezzati, che devono mangiare quando ne sentono il bisogno.

Per prevenire la diarrea è importante anche vivere in un ambiente pulito. Assicurati che il tuo coniglio abbia una “tana” tutta sua in cui può vivere in sicurezza lontano dai predatori.

Quando si tratta di alimentazione, non bisogna cambiarla in tutta fretta perché i conigli hanno degli stomachi molto sensibili e un qualsiasi cambiamento troppo avventato potrebbe scombussolare il loro apparato digerente. Gli esperti consigliano di adottare e mettere in atto i cambiamenti alimentari molto lentamente, nel giro di 7-10 giorni. Così il tuo coniglietto – e soprattutto il suo apparato digerente - avrà il tempo di adattarsi.

Dovrai aumentare gradualmente il nuovo, e ridurre – sempre gradualmente – il vecchio. Lo stesso vale per lo svezzamento. I conigli danno molta importanza alle abitudini quando si tratta di mangiare, quindi cerca di stabilire una routine e di dargli da mangiare sempre alla stessa ora – meglio se di sera, data la natura notturna del tuo coniglietto.

Ricorda i seguenti consigli:

  • Cerca di servire un mix di tre diverse verdure ogni giorno.
  • I cibi che contengono molti zuccheri, come la frutta, devono essere serviti occasionalmente come “premio”.
  • Dai al coniglio solo quei cibi che sono organici, puliti e sicuri.
  • Qualsiasi alimento che causa diarrea deve essere immediatamente rimosso dalla dieta!
Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 6 persone con una media di 5.0 su 5.0)

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty