Come scegliere un coniglio domestico. Ecco i consigli!

Come scegliere un coniglio domestico.

Come scegliere un coniglio domestico? Inizialmente siamo tentati di scegliere un coniglio che ci attira di più l’attenzione. Dovete assicurarvi che il coniglio scelto sia sano, quindi prima di decidere di acquistarlo bisogna valutare bene il suo stato di salute. Al momento dell’acquisto è necessario conoscere alcuni aspetti legati a questo animale, vale a dire: l’età (deve avere almeno 6 settimane), che non ha avuto (e non ha) parassiti, che non soffre di nessuna malattia e se è stato vaccinato. Eventualmente conoscere anche il suo pedigree.

Se il coniglio viene acquistato da un negozio specializzato in vendita di animali, allora vi dovrà rilasciare anche un certificato che ne certifica il pedigree del coniglio.

Se invece volte comprarlo in un posto diverso da un negozi di animali, ad esempio da un allevatore di animali è probabile che riceverete meno informazioni sulla storia del coniglio, e per non avere brutte sorprese, è necessario prestare molta attenzione all’aspetto e al comportamento del piccolo quadrupede.

Prima di tutto è buona cosa chiede l’animale per osservarlo da vicino. È meglio evitare i conigli che rientrano in questi due estremi: o sono eccessivamente timorosi, tristi, spaventati e si nascondono in un angolo della gabbia (che si rifiutano di lasciare); oppure sono nervosi e aggressivi, tengono gli occhi spalancati, stridulano come un pulcino e corno contro le pareti della gabbia cercando di scappare (e finiscono per ferirsi).

Un coniglio con gli occhi limpidi e un naso senza secrezioni è un esemplare sano. Prima di acquistare un coniglio è necessario controllare gli occhi e il naso, perché nel caso ci siano dei problemi di salute, loro forniscono i principali segnali. Qualsiasi secrezione biancastra dell’ animale mostra chiaramente che l’animale è affetto da una malattia. Con l’aiuto di un pezzo di garza o cotone idrofilo provate a rimuovere le secrezioni, però se queste ricompaiono poco dopo dovete rinunciare di acquistarlo, perché l’animale ha sicuramente un problema di salute e le cose possono diventare più complicate con il passare del tempo visto che il coniglio è generalmente un animale molto sensibile. Di solito in un animale sano gli occhi sono limpidi, sereni, puliti e senza macchie, secrezioni o croste intorno.


La pelliccia di un coniglio domestico è molto importante!

L’aspetto della pelliccia del coniglio ci fornisce tante informazioni sullo stato di salute del coniglio. Gli esemplari giovani dovrebbero essere perfetti e con una pelliccia molto bella. Per gli esemplari più anziani esiste la possibilità d’incontrarne alcuni con la pelliccia non più tanto perfetta, e in alcune aree del corpo può addirittura mancare. Nelle aree dove la pelliccia viene a mancare è a causa dell’età oppure è un indicatore dell’insorgere di una certa malattia. E’ importante non acquistare un coniglio con un mantello non sano.

Ad un coniglio sano che ha avuto una dieta sana ed equilibrata, la sua pelliccia è uniforme, morbida, luminosa e molto pulita. Non devono essere chiazze senza pelo sulla superficie del corpo, ne ferite, infezioni, parassiti o altri indizi che dimostra che l’animale è malato. Si devono evitare i conigli che soffrono di una certa malattia, ma anche quelli che sono stressati e perdono il pelo molto spesso.

La pelliccia sulle zampe dovrebbe essere altrettanto bella e uniforme. Anche le dita delle zampe e gli artigli devono essere sani. Devono essere in buone condizioni, senza sangue o arrossamenti e senza lesioni o croste.

Alcuni esemplari possono soffrire spesso dall’attacco degli acari.

Si può notare nelle zone dell’orecchio se compaiono croste, pus che cola, graffi o piccole lesioni provocate dall’animale cercando di sbarazzarsi del prurito causato dall’infezione.

Il corpo del coniglio non deve presentare lesioni, piaghe, eczemi e una pancia morbida. Se il suo ventre e duro e gonfio può essere un coniglio che soffre di indigestione e sfortunatamente non avrà una vita lunga.

Nella zona dei genitali non dovrebbero esistere tracce di diarrea, arrossamento o altri segni strani, perché può indicare malattie, tumori e altri problemi di salute.

I denti del coniglio devono essere altrettanto sani e puliti, quindi bisogna fare attenzione anche a questa cosa al momento dell’acquisto. La pelliccia intorno al mento e al muso deve essere bella pulita. La respirazione deve essere normale e tranquilla e la camminata corretta. Il coniglio non deve zoppicare o avere uno stato di letargo.

Chi decide di acquistare un coniglio come animale da compagnia deve essere consapevole che questo non è solo un oggetto che viene messo in un angolo di una gabbia e lasciato li con acqua e cibo. Esso implica una certa responsabilità, può creare alcuni problemi e ha bisogno di affetto, di attenzioni e di cure adeguate.

Un coniglio è un animale che è molto interessante, ma ha bisogno di determinate condizioni per poter condurre una vita tranquilla e sana. Perciò chi acquisisce un coniglio si deve informare bene per quanto riguarda il tipo di alimentazione adatta a lui (a seconda della razza) che tipo di problemi potrebbe avere, a che tipo di disturbi è incline, quale modello di gabbia è necessario prendere per farlo sentirsi al proprio agio e gli aspetti riguardo la riproduzione.

Alcune persone, senza pensarci troppo, acquisisce un coniglio con determinati problemi di salute, probabilmente per compassione. Tuttavia questo porterà ad altri problemi in futuro e l’animale non vivrà a lungo. Essendo un animale malato avrà bisogno delle cure adatte, ciò significa tempo e soldi spesi per cibo e farmaci. Inoltre, egli soffrirà molto a causa della malattia e a un certo punto il proprietario sarà costretto a decidere che la migliore soluzione per il coniglio è quella di ricorrere all’aiuto di un veterinario per fare l’eutanasia.

Come scegliere un coniglio domestico, prendere una femmina o un maschio?

Se il coniglio è acquistato in un negozio di animali, si può chiedere al venditore se è maschio o femmina. Tra i due sessi ci sono alcune differenze che contano considerando lo scopo per il quale è stato acquistato. I conigli maschi sono più socievoli, ma sono abituati a marcarsi il territorio in maniera abbastanza intensa se non sono castrati. Le femmine sono più ritirate, e marcano di meno il territorio rispetto ai maschi. Però quando le femmine arrivano alla pubertà hanno l’abitudine di scavare dei buchi nell’angolo della gabbia per prepararsi il nido. Non importa se un coniglio è maschio o femmina, può essere tenero o calmo, o al contrario molto aggressivo. Questo dipende da ogni esemplare e non dal suo sesso.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 18 persone con una media di 4.7 su 5.0)

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty