Posso fare il bagno al mio porcellino d’India? | Petyoo

Posso fare il bagno al mio porcellino d’India?

Se ti stai chiedendo se puoi fare il bagno al tuo porcellino d’India o meno, la risposta è sì, ma è meglio non farglielo troppo spesso, per esempio una volta al mese è più che sufficiente. Lavandolo più volte si rischia di fargli più male che bene in quanto il porcellino rischierebbe di avere la pelle più secca del normale e il lavaggio potrebbe rimuovere tutti gli oli naturali presenti nell’epidermide. Tuttavia fare il bagno ad un porcellino d’India non è un’impresa semplice come si pensi, quindi non c’è nulla di sbagliato nel lavarlo anche solo due volte all’anno. Ovviamente ci sono anche volte in cui risulta quasi necessario lavare il voglio piccolo amico, per esempio:

  • Se è affetto da qualche malattia che colpisce la pelle, come un’infezione micotica o un problema parassitario, ed è quindi necessario lavarlo;
  • Per pulirgli la pelle dopo avergli diagnosticato un disturbo epidermico dovuto a dei parassiti;
  • O semplicemente per pulirgli il pelo nel caso fosse molto sporco (capita frequentemente se si possiede un porcellino d’India con pelo lungo).

Quando NON bisogna lavare il proprio porcellino d’India

Se l’animaletto soffre di qualche malattia respiratoria o sta poco bene e la sua gabbietta si trova in un ambiente esterno e freddo, allora è decisamente meglio non fargli il bagno. Si rischierebbe di peggiorarne le condizioni di salute in quanto i porcellini sono più soggetti a malattie se bagnati o con il pelo umido.

Come si fa il bagno ad un porcellino d’India?

Bagnarli e sfregarci sopra un po’ di shampoo non è sufficiente per pulire un porcellino d’India. Il problema è che questi adorabili animaletti, una volta bagnati, si dimenano come anguille e diventano molto scivolosi, quindi risulta molto difficile riuscire a tenerli ben saldi nelle proprie mani. A meno che il piccoletto non viva all’interno delle mura domestiche, in un ambiente caldo e accogliente, è meglio aspettare la stagione più calda per lavarlo. Una volta giunto il momento, è meglio assicurarsi di avere tutto l’occorrente necessario per il bagno.

Come preparare il bagno.

Servono davvero poche cose per lavare un porcellino d’India: due bacinelle per consentire il lavaggio, dello shampoo adatto all’animaletto e degli asciugamani. In caso possediate più di un porcellino, vi consigliamo di lavarne uno per volta. Per impedire all’animaletto di scivolare nella vasca basta porre un asciugamano o un tappetino antiscivolo nella bacinella.

Cosa ti serve:

Proseguimento

Come abbiamo già detto, ti serviranno due bacinelle: una per lavarlo e una per sciacquarlo. Riempi la bacinella con 5/6 cm di acqua circa, l’acqua dovrà toccare il pancino del porcellino, ma non dovrà superare il mento, ricordati che il porcellino dovrà sentirsi a proprio agio e essere in grado di rimanere in piedi. Assicurati che la temperatura dell’acqua non sia né troppo fredda né troppo calda (proprio come si fa con i bambini) immergendo un gomito nell’acqua. Per quanto riguarda lo shampoo, prima di sceglierne uno è opportuno verificare:

  • Se il porcellino è affetto da qualche infezione micotica o problema parassitario;
  • Se è un porcellino a pelo lungo;
  • Se viene lavato regolarmente;

È sempre meglio utilizzare uno shampoo adatto ai porcellini d’India e lo puoi trovare in qualsiasi negozio per animali. Per la maggior parte degli shampoo antiparassitari o per infezioni micotiche è necessaria una prescrizione medica, tuttavia è possibile acquistarne alcuni senza ricetta. Come abbiamo già detto, una volta bagnati inizieranno a dimenarsi e sarà piuttosto difficile riuscire a tenerli fermi, quindi è più sicuro posizionare le bacinelle all’interno di una vasca da bagno e non in un lavandino (troppo in altro per l’animaletto e quindi troppo rischioso in caso di caduta). Dopo aver completamente bagnato il piccolo amico versare un po’ di shampoo sul pelo e massaggiare accuratamente evitando il contatto con gli occhi. Per pulirlo dallo shampoo basta spostarlo nella seconda bacinella e sciacquarlo. Qualora fosse necessario sciacquarlo più volte, basta riempire nuovamente la bacinella controllando sempre la temperatura dell’acqua. Una volta pulito è necessario asciugarlo un po’ con l’asciugamano prima di utilizzare il phon. Quando è il momento di utilizzare l’asciugacapelli bisogna fare attenzione a non posizionarlo troppo vicino all’animaletto o rischierebbe di scottarsi; questo strumento è estremamente utile nel caso si possedesse un porcellino a pelo lungo per asciugarlo completamento. Nel caso il porcellino vivesse un ambiente esterno e più esposto al freddo è fondamentale assicurarsi che sia totalmente asciutto, poiché se ancora anche solo leggermente bagnato rischierebbe di ammalarsi. È consigliabile, quindi, farlo stare per un po’ in un ambiente chiuso e caldo prima di rimetterlo fuori.

E per quanto riguarda le ghiandole?

I porcellini d’India possiedono delle ghiandole alla base della spina dorsale proprio nel punto in cui dovrebbe esserci la coda. È meglio pulire queste ghiandole prima di iniziare il bagno. Se non vengono pulite si corre il rischio di contrarre delle infezioni. Giacché lo shampoo normale non pulisce adeguatamente queste ghiandole, molte persone utilizzano dell’olio di vinaccioli per rimuoverne la sporcizia, successivamente basta pettinarne il pelo con un pettine a denti sottili. Per rimuovere l’olio in eccesso basta usare un panno asciutto e sfregare delicatamente sulla parte oppure del semplice sapone delicato per le mani. Bisogna massaggiare con cura queste ghiandole per fare in modo che eliminino naturalmente la sporcizia senza che sia tua stesso a farlo, dopo questa massaggio puoi sciacquare il tuo porcellino prima di fargli il bagno.

Conclusione

Devi aspettare che il tempo sia abbastanza caldo per poter lavare il porcellino, soprattutto se vive in un recinto esterno o in un ambiente più freddo. Una volta terminato il bagno bisogna assicurarsi di averlo asciugato per bene prima di metterlo nel recinto. Se l’animaletto è umido o bagnato rischia di ammalarsi quindi è meglio utilizzare un asciugacapelli dopo il bagno e assicurarsi che ci sia il sole quando di decide di lavarlo.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 5.0 su 5.0)

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty