Un gatto pauroso: come aiutare un gatto a superare le sue paure

Un gatto pauroso: come aiutare un gatto a superare le sue paure

Ci possono essere una serie di ragioni per cui un gatto potrebbe spaventarsi: potrebbe capitare improvvisamente in un gatto normalmente amichevole e tranquillo, o il gatto potrebbe essere pauroso per natura.

La mancanza di socializzazione con gli esseri umani quando erano cuccioli può essere una causa, come possono esserlo la personalità individuale (alcuni gatti sono più timidi o nervosi di altri), i fattori ambientali (per esempio una recente visita dal veterinario, un estraneo in casa, un bagnetto), esperienze post traumatiche (abusi da parte di un essere umano, essere stati inseguiti o attaccati da un cane). Infine un gatto malato o ferito potrebbe essere spaventato.

Quando un gatto è spaventato, per qualsiasi ragione, è più probabile che graffi. Questo significa che dovreste fare attenzione. Un gatto spaventato è in grado di fare danni notevoli.

Quali sono i segni che un gatto è spaventato:

Essere in grado di leggere il linguaggio corporeo di un gatto è importante per determinare il suo stato di umore. Un gatto spaventato potrebbe mostrare i seguenti segni:

  • Pupille dilatate (grandi)
  • Occhi spalancati
  • Posizione accovacciata
  • Orecchie piatte
  • soffio
  • ringhio
  • pelo del collo ritto
  • nascondersi

Ovviamente ci sono diversi livelli di "paura". Un gatto randagio chiuso in un angolo o un gatto ferito saranno molto spaventati. Altre situazioni potrebbero essere meno gravi, come per esempio il vostro gatto un po' spaventato a causa di persone nuove in casa. Dovete valutare ogni situazione e ogni gatto individualmente.

Si dice comunemente che i gatti randagi che non hanno avuto contatto umano dopo le sette settimane non possano essere addomesticati. Sono sicuro che non sia sempre così, ma in questo stadio del loro sviluppo, di solito i gatti hanno paura degli esseri umani.

La causa di stress è temporanea?

Una causa temporanea di stress è una situazione più facile da gestire. Diciamo che il vostro gatto per esempio abbia paura di andare dal veterinario; potete fare qualcosa per alleviare questa condizione di stress in questi modi:

  1. Trovare un veterinario che viene a casa (questo però funzionerà solo in caso di malattie poco gravi, vaccinazioni di routine, etc). Il vostro gatto dovrà comunque andare in ambulatorio per problemi più gravi o esami medici.

  2. Abituarlo lentamente al veterinario. Per questo potrebbe essere utile un leggero sedativo prima di una visita (se ha molta paura). Pam Johnson Bennet suggerisce di portare il gatto dal veterinario semplicemente per fargli un saluto. Invece di andare dal veterinario solo per esami o cure mediche, mettete il gatto nella sua cesta da viaggio, guidate fino dal veterinario e fate un salto nell'ambulatorio solo per salutare, senza fargli controllare il vostro gatto.

Lo stress del gatto potrebbe essere dovuto a una malattia o a una ferita?

Un gatto malato o ferito potrebbe essere stressato, specialmente se prova dolore. Ovviamente in questo caso sono necessarie cure mediche, ma dovete fare attenzione con un gatto ferito o malato. Anche un animale che normalmente è tranquillo e obbediente, in questo genere di condizioni, può attaccare improvvisamente.

Se possibile copritevi le braccia e le gambe con pantaloni lunghi e una maglia a maniche lunghe, indossate guanti, e se potete occhiali o occhiali da sole. Avvicinate il gatto con calma, abbassatevi vicino a lui, e parlategli in modo calmante.

Dategli una grattatina dietro alle orecchie per calmarlo (se possibile).

Se si comporta in modo aggressivo, mettete sopra il vostro gatto un asciugamano e aspettate un minuto o due. Questo “dovrebbe” calmarlo. Una volta che è calmo, fate scivolare l’asciugamano sotto il resto del suo corpo e mettetelo con cura in una cesta da viaggio.

Se non si comporta in modo aggressivo, ma è solo spaventato, prendetelo e mettetelo in una cesta da viaggio.

Cosa fare se il vostro gatto ha paura di voi

Possiamo lavorare per aiutarli a uscire dal loro guscio di paure, ma di sicuro ho scoperto che non è sempre possibile far diventare amichevole e giocherellone un gatto timido. Io ho avuto due gatti così. Uno era spaventato e aggressivo, l'altro timido. Abbiamo lavorato duro per costruire un rapporto di fiducia e confidenza con entrambi i gatti, e qualche effetto lo abbiamo ottenuto, ma sono rimasti abbastanza timidi e paurosi per tutta la vita.

Una terapia basata sul cibo e sul gioco può avere buoni risultati nell’ottenere la fiducia di un gatto pauroso o timido, facendo in modo che associ voi alle cose “divertenti e piacevoli”. Se avete un gatto timido, provate ad attirarlo con piccoli biscottini per gatti. Non forzate mai le cose, sedetevi semplicemente vicini e offritegli un biscottino, quando poi si sarà avvicinato, dategliene altri, fino a quando non sarà vicino abbastanza da toccarlo delicatamente e accarezzarlo.

Un altro metodo simile a quello appena esposto è quello di convincerlo con un giocattolo per gatti (di solito un giocattolo tipo quelli a forma di bacchetta è l'ideale per questo uso), facendolo avvicinare sempre di più. Se tutto va bene, sarà distratto dal giocattolo e si dimenticherà la paura.

Se il gatto ha paura degli estranei

Penso che, entro certi limiti, dovremmo accettare i nostri gatti per come sono, inclusa la loro paura degli estranei. Ovviamente, non è il massimo se il vostro gatto ha paura del veterinario, perché dovrà vederlo, ogni tanto, per visite di controllo, vaccinazioni e cure.

Comunque, se in casa non amano chi viene a farvi visita, avete due possibilità. Cercare di fare in modo che il vostro gatto si fidi delle persone che avete invitato facendole giocare con lui, o facendo dar loro biscottini al vostro gatto, o accettare che il vostro gatto è timido e lasciarlo in pace.

Penso che sia importante fare in modo che il vostro gatto abbia sempre un posto sicuro nel quale sa che può rifugiarsi senza che qualcuno lo vada a disturbare. Potrebbe essere un angolo dentro un armadio o un albero artificiale per gatti da dove possa osservare il mondo da un’altezza sicura.

Gatto nuovo impaurito

Se avete appena adottato un gattino o un gatto, potrebbe volerci un po’ di tempo perché si abitui al suo nuovo ambiente. I gattini potrebbero sentire la mancanza della loro mamma e dei suoi compagni di cucciolata. Questo è del tutto normale e di solito si risolve in alcuni giorni. Potete accelerare il processo facendo sì che il gattino abbia un posto tranquillo e sicuro in cui dormire con una bottiglia di acqua calda (avvolta in un panno per evitare che si bruci), e potete provare a mettere un orologio ticchettante vicino a dove dorme che gli possa ricordare la sua mamma.

Ai gatti adulti potrebbe volerci un po’ più di tempo per adattarsi a una nuova casa, quindi dategli tempo. Ancora una volta, vi consiglio di usare il gioco e il cibo per conquistare la sua fiducia e confidenza.

Un cambio di comportamento

Se avete un gatto normalmente amichevole che incomincia ad assumere improvvisamente comportamenti paurosi, è meglio portarlo dal veterinario per un controllo, perché la paura potrebbe essere un segno di un problema di salute serio.

Aiutare il vostro gatto spaventato:

I gatti emettono feromoni che fanno sentire bene dalle guance e dai cuscinetti delle zampe: queste secrezioni servono a rassicurare il vostro gatto e farlo stare calmo. Sul mercato si trova un prodotto chiamato Feliway che è una forma sintetizzata di questo feromone. Usarlo in giro per la casa può avere un effetto calmante sul vostro gatto.

Il Rescue Remedy (rimedio d'emergenza) di Bach è un'essenza floreale che può aiutare a far sentire calmo un gatto spaventato o ansioso. Aggiungete quattro gocce al cibo o all’acqua del vostro gatto.

Per aumentare la fiducia e la confidenza si dovrebbero usare il gioco e il cibo.

Può essere utile anche un posto sicuro in cui nascondersi o ritirarsi quando il vostro gatto si sente sopraffatto o ha semplicemente bisogno di un posto in cui scappare. Questo può essere un angolo in un armadio, un letto o una cesta con sponde alte, oppure un albero per gatti.

Se i metodi che vi ho spiegato non funzionano, parlate con i vostri veterinari di possibile terapie con medicinali. Questa non dovrebbe essere una soluzione a lungo termine, ma qualcosa a cui ricorrere per quel tanto che serve per poter arrivare a rafforzare la loro fiducia utilizzando i metodi esposti in questo articolo.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 5.0 su 5.0)

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty