Il tuo gatto rifiuta il cibo? Scopri quali sono le cause e come puoi aiutarlo

Il tuo gatto rifiuta il cibo? Scopri quali sono le cause e come puoi aiutarlo!

Anche se si dice che i gatti sono capricciosi quando si parla di cibo e preferiscono solo alcuni tipi di alimenti, bisogna anche essere consapevoli del fatto che può capitare che il gatto non mangi se ha determinate malattie (o sofferenze), le quali diminuiscono il suo appetito.

Ci sono tanti motivi che possono causare il rifiuto del cibo. Alcuni disturbi e malattie possono essere la stitichezza, le infezioni virali, avvelenamento, ingestione accidentale di un corpo estraneo, pancreatite, enterocolite, gastrite, insufficienza renale, tumori del fegato, sindrome dolorosa, epatite, vari tipi di avvelenamento, cancro, malattie cardiache, alcune infiammazioni nel corpo, stomaco e intestino, le ulcere della cavità orale, infiammazioni delle gengive, dolore ai denti, stress, depressione.


Sintomi specifici delle malattie, malattie e metodi di trattamento:

Un animale che ha dolore in alcune parti del corpo, sicuramente mangerà di meno o addirittura rifiuterà il cibo. Inoltre, il gatto vorrà stare da solo per essere lasciato in pace, diventando aggressivo se viene accarezzato.

Di solito i gatti leccano la zona infiammata dove sente il dolore. Dal momento in cui si scopre la zona e le cause del dolore, un medico sarà in grado di somministrare un trattamento che aiuta ad alleviare i sintomi, e se ci sarà un caso più grave di dolore (per esempio causato da lesioni, fratture e altri problemi muscolo scheletrici) sarà in grado di fargli l’anestesia per trattarla più facilmente.

Il tartaro eccessivo che si depone sui denti di un gatto che consuma solo cibi molli, può causare problemi alle gengive nella cavità orale, le carie, dolore durante la masticazione e la salivazione eccessiva. Tali disturbi e malattie orali, richiedono un trattamento medico e dovrebbe essere prese sul serio e non considerate irrilevanti, perché, altrimenti, l’animale si ammala, perderà peso perché rifiuta il cibo a causa dei problemi alla cavità orale e ai denti.

L’avvelenamento o l’intossicazione nei gatti è molto pericolosa

In questo caso l’animale ha dei sintomi caratteristici e rifiuta totalmente il cibo. Si arriva poi alla disidratazione e ad una salivazione eccessiva, ha sintomi di nausea e vomito, e si sente molto male.

Se il veleno è forte la sua salute ne risentirà ancora di più. Possono essere influenzati negativamente: i reni, il fegato, il sistema nervoso, il sistema respiratorio, può avere diarrea sanguinante, vomito con sangue, sanguinamento dal naso, edema polmonare, difficoltà di respirazione , ecc.

Questi sintomi mostrano chiaramente che ci troviamo d’avanti ad una situazione grave. Il gatto deve essere portato urgentemente da un medico veterinario. Molto spesso le intossicazioni nei gatti devono essere trattate sotto controllo medico (con il ricovero).

Una situazione grave è quando il gatto ingoia un corpo estraneo, perché si può arrivare a danneggiare gli organi intorno a all’oggetto ingoiato. Questa situazione è abbastanza rara ma può succedere. Solitamente l’animale accidentalmente ingoia un oggetto, un giocattolo o può anche soffrire di accumulo di pelli nello stomaco quando non riesce eliminarli normalmente dall’intestino.

Le infiammazioni dell’intestino possono causare malori in un gatto e lo può portare a rifiutare il cibo. Tali infiammazioni si verificano quando un animale è affetto da parassiti, da allergie, dallo stress frequente, dal cibo scaduto, gastrite, malattie renali o quando ingoia un osso, o qualsiasi corpo estraneo.

In tutti questi casi, il gatto può avere stati di nausea e vomito, dolore addominale, sangue nelle feci, muco o cibo non digerito. Il medico veterinario raccomanderà un trattamento con farmaci e una dieta speciale per la guarigione del gatto.

Le infezioni virali possono indurre un gatto a non mangiare

In caso di infezioni virali il gatto ha la febbre alta, lesioni orali, diarrea, vomito, e disidratata, starnutisce, tossisce, e ha gli occhi che li lacrima spesso. Anche se sembrano dei piccoli disturbi, le infezioni virali possono portare alla morte se non vengono trattate in tempo!

Indipendentemente dall’età, un gatto può soffrire di stress e di conseguenza non mangia più. Generalmente, il gatto deve essere tenuto nello stesso luogo perché non gli piace a essere spostata da casa (o portato dal veterinario…). Può capitare di essere stressato a causa di gravi problemi di salute, e allora avrà bisogno di cure mediche!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 30 persone con una media di 4.8 su 5.0)

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty