Cane vomita giallo: cause, trattamenti e prevenzione | Blog cani | Petyoo

Cane vomita giallo: cause, trattamenti e prevenzione

La ragione per cui il tuo cane vomita una schiuma gialla non è sempre riconducibile a problemi allo stomaco. Questo articolo farà un po’ di chiarezza sulle cause di questo problema, e come risolverlo.

Lo sapevi?

Più o meno come gli umani, se lo stomaco di un cane rimane vuoto troppo a lungo, gli acidi digestivi e la bile si accumulano nello stomaco. Dal momento che non c’è cibo da digerire, questi liquidi irritano le pareti dello stomaco causando un reflusso che porta il cane a vomitare un liquido giallastro. Questo è uno dei motivi per cui questo tipo di vomito ha luogo di mattina presto.

Il vomito è comune tra i cani e dietro ci sono una serie di motivi. L’infiammazione dello stomaco e del tratto intestinale superiore e l’accumulo di tossine nel sangue sono le cause più comuni dietro questo tipo di vomito. Perciò, diventa importante per tutti i padroni conoscere le cause ma anche la soluzione al problema, che può essere sintomo di problemi come la disidratazione, la pancreatite o un’ostruzione intestinale.

Possibili cause

In breve, ecco una lista di potenziali cause che potrebbero stimolare il vomito di questo liquido giallastro o marroncino.

  • Gastrite
  • Cibo non adatto
  • Ingestione di corpi estranei
  • Aver mangiato troppo velocemente
  • Sovrapproduzione di bile a causa di un altro problema digestivo
  • Problemi di indigestione per ansia o stress
  • Eccessivo accumulo di bile perché lo stomaco è rimasto vuoto troppo a lungo

La gastrite, i cibi non adatti, l’ingestione di corpi estranei, l’aver mangiato troppo velocemente, la sovrapproduzione di bile o l’ansia o lo stress sono tutte cause comuni che stimolano il vomito giallo. A differenza degli umani che preparano i succhi gastrici una volta che il cibo è nello stomaco, i cani devono vomitarli per evitare che gli brucino lo stomaco.

Quindi, per i cani, i lunghi intervalli tra un pasto e l’altro possono causare un accumulo di acidi nello stomaco, e, di conseguenza, un’irritazione dello stomaco a precedere il vomito.

Molte persone hanno notato che i loro cani vomitano questo liquido giallo immediatamente dopo aver mangiato. Ciò accade perché i succhi gastrici prima irritano lo stomaco, e aggiungere del cibo a uno stomaco già irritato non fa altro che peggiorare il problema. L’ingestione di un alimento sconosciuto può causare un attacco di gastrite, ovvero un’infiammazione delle pareti dello stomaco, e causare così il vomito. Un’altra causa può essere la malattia infiammatoria intestinale (IBD), che causa un calo della mobilità gastrica dovuto agli agenti infettivi e alle anormalità nel sistema immunitario.

Trattamento

I farmaci antistaminici antagonisti dei recettori H2 come la cimetidina, la famotidina o la ranitidina possono aiutare a migliorare la situazione tenendo sotto controllo la produzione della bile e dei succhi gastrici riducendo, di conseguenza, la concentrazione dei fluidi responsabili per i problemi allo stomaco. Consulta il veterinario per avere il parere di un esperto, saprà consigliarti il giusto farmaco e il giusto dosaggio a seconda del peso del tuo cane.

Gestione e prevenzione

Qui sotto troverete elencati alcuni consigli da seguire per gestire e pian piano prevenire questo problema:

  • Invece di far fare al cane uno o due pasti grandi al giorno, dividi la razione giornaliera in tre o quattro pasti più piccoli. Uno snack a tarda serata o di mattina presto risolverà il problema in quanto terrà lo stomaco pieno e eviterà l’accumulo di bile e succhi gastrici.

  • Evita di dare al cane del cibo secco in quanto i croccantini secchi assorbono i fluidi e si espandono una volta raggiunto lo stomaco. Se il cane continua a mangiare fino alla sazietà, il cibo continuerà ad assorbire acqua dal tratto digestivo e continuerà ad espandersi anche dopo che il cane avrà finito di mangiare. Ciò può causare gonfiore ed eccessiva produzione di succhi gastrici oltre ad irritare le già sensibili pareti dello stomaco. Invece dei croccantini secchi, scegli per il tuo cane un alimento umido che, una volta ingerito, rimarrà invariato.

  • Se il tuo cane è allergico a qualche alimento, evita di darglielo perché potresti stimolare reazioni allergiche nello stomaco e di conseguenza vomito e rigurgito.

  • Evita la troppa attività fisica subito dopo aver mangiato così che l’organismo del cane possa concentrarsi su una sola cosa – la digestione. Le attività come la corsa, il gioco o il salto dopo aver mangiato aumenta la possibilità di vomito e indigestione.

  • I pasti devono essere momenti calmi e tranquilli. Quando dai da mangiare al cane, metti la ciotola in un’area calma e rilassante dove il cane può godersi il suo pasto indisturbato. Puoi stare vicino al cane mentre mangia e parlargli con un tono pacato o accarezzarlo delicatamente.

Molti cani tendono a vomitare giallo regolarmente. Fortunatamente, questo problema spesso si risolve molto facilmente, cambiando alcune semplici cose nella routine alimentare. Tuttavia, nel caso in cui i rimedi di cui abbiamo parlato non dovessero funzionare e non dovessero portare alcun miglioramento nel giro di un paio di giorni, porta il tuo cane dal veterinario per una visita.

Avviso: Le informazioni contenute in questo articolo hanno scopo esclusivamente informativo e in nessun caso possono sostituire la diagnosi di un esperto.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 7 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 54 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty