[Cani con la sindrome di Down] I cani possono avere la sindrome di Down?

Cani con la sindrome di Down: I cani possono avere la sindrome di Down?

Quando si parla della sindrome di Down, tutti sappiamo per certo che si tratta di una malattia genetica che colpisce molte persone in tutto il mondo, solo in Italia, mentre stiamo scrivendo questo articolo, ci sono circa 40000 persone affette da questa malattia.

Nonostante la maggior parte di noi sappia cosa sia la sindrome di Down e come può presentarsi negli esseri umani, molti di noi si sono chiesti almeno una volta nella vita se, al mondo, esista o meno un cane affetto dalla sindrome di Down.

Questo è un argomento particolarmente discusso all’interno della comunità dei proprietari di cani per il fatto che si tratta di una malattia su cui è stata fatta veramente poca ricerca scientifica e pertanto diverse persone riportano diverse versioni della stessa storia, tuttavia faremo del nostro meglio per colmare le vostre lacune a tal proposito in questo articolo.

Introduzione alla Sindrome di Down

Prima di chiarire se ci sia o meno qualche malattia simile alla sindrome di Down tra i cani, dobbiamo fare una breve introduzione e spiegare in cosa consiste effettivamente la sindrome di Down (senza entrare in dettagli troppo tecnici e scientifici, perché, diciamocelo, nessuno è qui per seguire una lezione di biologia!)

Nel nostro corpo, ogni cellula presenta un nucleo con al suo interno 23 paia di cromosomi, dove un cromosoma, per ogni coppia, viene ereditato da uno dei nostri genitori.

Affinché il nostro corpo non presenti alcuni difetto e sia in grado di funzionare come dovrebbe, queste 23 coppie di cromosomi devono lavorare insieme, in sincrono tra loro.

Se non possono lavorare insieme in modo corretto, o se una di queste coppie è in qualche modo anormale o difettosa, sarà evidente nei nostri corpi una certa disabilità fisica.

Gli esseri umani affetti da sindrome di Down presentano un cromosoma in più a livello del cromosoma 21, pertanto mentre ogni altra coppia di cromosomi presenta 2 cromosomi, a livello del cromosoma 21 sono presenti 3 cromosomi.

La presenza di un solo cromosoma in più è sufficiente per causare dei radicali cambiamenti nel nostro aspetto fisico e nel funzionamento del nostro corpo, sia pure in misura variabile tra una persona e l'altra, esattamente come accade per qualsiasi persona affetta da sindrome di Down.

Alcuni dei tratti fisici unici che contraddistinguono un essere umano affetto dalla sindrome di Down da una persona non affetta da tale malattia genetica sono elencati di seguito.

  • Particolari lineamenti del viso che risulta essere largo e piatto
  • Occhi a mandorla
  • Collo corto
  • Orecchie piccole
  • Mento piccolo
  • Lingua sporgente ed allargata
  • Naso largo e piatto, caldo ed asciutto al tatto
  • Macchie chiare sulla pelle
  • Perdita di capelli
  • Crescita stentata e processo di sviluppo piuttosto lento
  • Bassa massa muscolare
  • Gambe/fianchi disabili
  • Altezza inferiore alla media
  • Problemi nella capacità di esprimersi in modo chiaro
  • Problemi di memoria a breve termine

Oltre alle particolari caratteristiche fisiche che li contraddistinguono dalle altre persone, coloro che sono nati affetti dalla sindrome di Down presentano un lento sviluppo mentale che si manifesta con la crescita, e rimarranno pertanto ad un livello intellettuale relativamente basso rispetto alle altre persone anche quando diventeranno degli adulti a tutti gli effetti.

Rispetto ad altre persone adulte della medesima età, i soggetti affetti da sindrome di Down presentano spesso un QI alquanto inferiore rispetto a quello riscontrato in soggetti che non sono nati con questo difetto genetico, con un valore di QI massimo pari a 70 nei soggetti che hanno la fortuna di nascere con una lieve sindrome di Down. In casi molto più gravi di soggetti con questo difetto i livelli di QI possono aggirarsi anche attorno a 20.

Le persone nate con la sindrome di Down sono anche particolarmente inclini a soffrire di determinati problemi di salute nel corso della loro esistenza, i più comuni dei quali sono:

  • Problemi alla vista, che risulta essere particolarmente ridotta
  • Malattie cardiovascolari
  • Problemi digestivi
  • Sterilità

Come se tutto ciò non bastasse, persone affette da questo difetto genetico hanno una durata della vita molto più breve, con aspettative di vita medie che in genere non superano i 50-60 anni.

I cani possono avere la sindrome di Down?

Purtroppo, e fino ad ora, non c'è ancora nessuna risposta definitiva a questa domanda.

Fino a questo momento, non sono state effettuate sufficienti ricerche sui geni dei cani per poter dare una risposta definitiva a questo quesito.

Sono state fatte tantissime ricerche sul genoma umano al fine di conoscere tutto quello che c'è da sapere sulla sindrome di Down negli esseri umani, ma non è mai stata fatta alcuna ricerca altrettanto approfondita sul genoma dei cani al fine di determinare se i cani possano essere effettivamente affetti o meno dalla sindrome di Down.

Anche se molti cani presentano il medesimo aspetto fisico di un essere umano affetto da trisomia 21 e nonostante sia stato dimostrato che i cani possono benissimo nascere con certi difetti genetici non è ancora stato provato che tali difetti genetici sono i medesimi che negli esseri umani portano un bambino a nascere con la sindrome di Down.

Alcune persone sostengono che i cani, come anche altri animali, presentano veramente difetti genetici identici a quelli trovati negli esseri umani affetti da sindrome di Down, mentre altre sostengono che tali difetti genetici sono sì simili tra loro, ma non sono identici.

Se la teoria sostenuta dal secondo gruppo di persone, ovvero che difetti genetici simili ma non identici possono essere trovati sia nei cani che negli esseri umani, è corretta, allora qualsiasi forma di difetto genetico trovato nei cani non può andare sotto il medesimo nome di “sindrome di Down” con il quale si identifica un certo difetto genetico nell’uomo, poiché le due malattie dovrebbero essere identiche sotto ogni piccolissimo aspetto.

Il mio cane ha la sindrome di Down?

Se avete dei dubbi, la miglior persona in grado di aiutarvi a capire se il vostro cane è affetto o meno da sindrome di Down è il vostro veterinario, eventuali altre opinioni non professionali non dovrebbero essere ritenute attendibili quando si parla di un argomento così delicato e prettamente scientifico.

Anche in tal caso, qualora doveste chiedere a più di un veterinario cosa effettivamente pensa della sindrome di Down nei cani e se il vostro cane è affetto o meno da tale malattia genetica, sarete destinati ad ottenere opinioni differenti sull'argomento a causa della mancanza di ricerche effettuate in questo campo, di cui abbiamo già parlato in precedenza.

È incredibilmente difficile per qualsiasi veterinario essere in grado di determinare con assoluta certezza e sicurezza se il vostro cane è effettivamente affetto o meno da sindrome di Down.

Tuttavia se pensate che il vostro cane possa essere affetto dalla sindrome di Down, dovreste chiedere ad un professionista e non soprassedere sull'argomento. Se notate la presenta di uno dei seguenti sintomi, chiedete al vostro veterinario cosa potrebbero indicare.

  • Il vostro cane presenta difficoltà a sentire quello che gli state dicendo (assicuratevi che in realtà non vi stia semplicemente ignorando, però, perché potrebbe semplicemente essere una manifestazione di testardaggine da parte del vostro amico a quattro zampe)

  • Il vostro cane non riesce a vedere chiaramente

  • Il vostro cane ha problemi di tiroide, pertanto dovreste farlo controllare se notate un’insolita perdita di peso o un indolito aumento di peso e/o un’improvvisa variazione della sua temperatura corporea

  • Al vostro cane piace essere lasciato da solo per la maggior parte del tempo, non è interessato a giocare con tutti i giocattoli che gli avete comprato o ad interagire con voi, il suo proprietario, con altri membri della famiglia o con altri animali domestici

  • Il vostro cane presenta una testa relativamente più piccola rispetto ad altri cani della stessa razza

  • Il vostro cane presenta un’eccessiva perdita di pelo e delle zone prive di pelo sul mantello.

Cosa devo fare se il mio cane ha la sindrome di Down?

Se avete il forte sospetto che il vostro cane abbia la sindrome di Down, o avete ricevuto conferma di ciò da un veterinario professionista, allora non c'è poi molto che possiate fare in termini medici per aiutare il vostro cane a cambiare la situazione.

Tuttavia, quello che potete fare per garantire che il vostro cane continui a vivere una vita felice e si mantenga in buona salute nonostante il fatto che sia affetto dalla sindrome di Down è trattarlo come il cane speciale che è e prestare particolare attenzione quando dovrete affrontare certi problemi di cui discuteremo in questa sezione.

Dieta ad Alto Contenuto Proteico

La prima cosa che dovrete accertarvi di fare se il vostro cane ha la sindrome di Down è pensare ad una dieta personalizzata (dopo aver consultato il vostro veterinario) ad alto contenuto proteico.

Questo perché cani affetti dalla sindrome di Down hanno un apparato muscolare più fragile e debole rispetto a cani che non presentano questo difetto genetico, dovrete accertarvi che il vostro cane assuma con la dieta tutte le proteine di cui ha bisogno al fine di preservare la propria massa muscolare e rafforzarla se possibile.

Attività Fisica

Cosa va di pari passo con una dieta ad alto contenuto proteico al fine di preservare e rinforzare la massa muscolare? Un adeguato livello di attività e di esercizio fisico!

Se il vostro cane è affetto da sindrome di Down, la necessità di fargli fare esercizio fisico (se in un primo memento non eravate convinti dell'importanza dell'esercizio fisico per un cane) dovrebbe essere diventata la vostra priorità numero uno a questo punto, perché se c'è qualcosa che potrà veramente aiutare il vostro cane a vivere una vita più lunga ed a mantenersi in buona salute è l'attività fisica.

Va bene qualsiasi tipo di attività dal portare il vostro cane a fare una passeggiata nel quartiere o al parco per cani, ad addestrarlo per migliorare ad esempio la sua agilità, giocate con lui al suo gioco preferito (tiro alla fune, frisbee, riporto), insegnategli nuovi giochi, o qualsiasi cosa vi passi per la mente, il punto fondamentale è quello di mantenere il vostro cane il più attivo possibile durante la giornata.

Detto questo, dovrete prestare particolare attenzione al fatto che un cane affetto da sindrome di Down ha una probabilità maggiore di contrarre malattie cardiache, il che vuol dire che prima di prendere qualsivoglia iniziativa dovrete parlare con il vostro veterinario e discutere con lui quali esercizi quotidiani potrete far fare al vostro cane.

I cani che soffrono di malattie cardiache e che sono sottoposti ad un esercizio fisico eccessivo possono morire per complicazioni cardiache.

Esami, Esami ed Ancora Esami

A causa del fatto che cani affetti da sindrome di Down sono molto più inclini di altri a soffrire di tutta una serie di problemi di salute durante la loro vita, delle regolari visite di controllo dal veterinario (molto più frequenti rispetto a quelle che vengono fatti per qualsiasi altro cane) sono fondamentali affinché la salute del vostro cane sia sempre tenuta sotto controllo in ogni momento e per accertarsi che nulla di grave si stia lentamente sviluppando.

Inoltre, e con ogni regolare visita di controllo, il vostro veterinario sarà in grado di determinare se il vostro cane necessita o meno di farmaci specifici o se è opportuno effettuare una variazione nel dosaggio per gli eventuali farmaci che il vostro cane sta assumendo.

Questo è fondamentale per garantire il benessere del vostro amico a quattro zampe nel tempo e tenere sotto controllo il progredire di qualsiasi problema di salute di cui è affetto.

Specifico Cibo per Cani

A parte consultare il vostro veterinario per la dieta ad alto contenuto proteico che il vostro cane dovrebbe seguire al fine di rafforzare la propria massa muscolare, dovreste consultare il vostro veterinario anche per quanto riguarda la migliore marca di cibo per cani da acquistare e che non dovrebbe causare alcun problema allergico al vostro amico a quattro.

I cani con la sindrome di Down sono molto più inclini di altri cani privi di questo difetto genetico a soffrire di allergie, una di queste allergie è l’allergia alimentare, quindi consultate il vostro veterinario a tal proposito per poter tenere il più a lungo possibile lontane tali allergie.

In quanto proprietario responsabile di un cane, dovreste informarvi su quali sono gli ingredienti presenti nel cibo per cani che possono causare allergia, così che la prossima volta che dovrete comprare del cibo per Fido, saprete di quali marche dovrete dubitare immediatamente a causa di alcuni ingredienti che contengono.

Cosa aspettarsi da un cane con la sindrome di Down

I cani affetti da sindrome di Down sono indubbiamente molto speciali, hanno inoltre alcune piccole ma particolari caratteristiche che li contraddistinguono da tutti gli altri cani non affetti da tale difetto genetico.

Prima di tutto, e proprio come gli esseri umani affetti dalla sindrome di Down, i cani che presentano questo difetto genetico hanno una durata della vita significativamente più breve rispetto a cani che non presentano tale difetto.

Le cose stanno in questo modo ed anche se è difficile dobbiamo accettare questa amara verità.

Inoltre, proprio come gli esseri umani affetti da sindrome di Down presentano un livello di QI significativamente più basso rispetto agli esseri umani privi di tale difetto genetico, cani affetti da sindrome di Down sono significativamente meno intelligenti di cani che non presentano tale difetto genetico.

Questo vuol dire che quando state addestrando questi cani, ad esempio quando state insegnando loro ad obbedire o dove fare i propri bisogni, dovrete impiegare molte più energie e tempo per vedere dei risultati di quelli che impieghereste normalmente con un altro cane a causa della differenza nelle capacità cognitive, questo ovviamente se alla fine riuscirete a vedere i risultati desiderati, perché non è sempre detto.

La maggior parte dei cani affetti da sindrome di Down purtroppo non presenta dei livelli di QI sufficientemente alti per essere in grado di elaborare quello che viene insegnato loro durante queste sessioni di addestramento.

Inoltre, per alcune razze canine note per eccellere in alcune attività (come i cani da caccia o i cani da guardia) o per alcune razze canine note per eccellere in determinate competizioni, un cane di tali razze affetto da sindrome di Down probabilmente non eccellerà più di tanto in questi compiti o in queste attività.

Anche in questo caso è tutto correlato alle inferiori capacità intellettuali ed alle minori abilità fisiche.

Ultimo ma non meno importante, quando si parla di un cane affetto da sindrome di Down, dovreste prepararvi a spendere molti più soldi di quelli che spendereste per prendervi cura di un cane che non presenta questo difetto genetico

Poiché dovrete portare il vostro cane dal veterinario molto più spesso per controlli ed esami vari, acquistare prodotti di alta qualità e delle migliori marche che tengono conto delle possibili allergie alimentari che un cane potrebbe avere ed acquistare molti più farmaci per il trattamento di diversi problemi di salute, questo potrebbe portare ad affrontare delle spese considerevoli con il tempo pertanto dovreste pensarci molto attentamente prima di decidere di prendervi cura di un cane con questo difetto genetico, se non è nelle vostre possibilità.

Una nota su come interagire con un cane affetto da sindrome di Down

In un primo momento si potrebbe pensare che i cani affetti da sindrome di Down potrebbero presentare parecchie difficoltà quando devono interagire con altri esseri umani ed altri animali, ma non è affatto così.

Proprio come con gli altri cani privi di tale difetto genetico, se sono socializzati in modo corretto fin dalla più tenera età, questi cani, anche se affetti da Sindrome di Down, cresceranno diventando alcuni tra i cani più amichevoli e giocosi al mondo ed ameranno trascorrere il loro tempo in compagnia di bambini piccoli ed altri animali domestici, i quali, a loro volta, apprezzeranno molto la loro compagnia.

Non dovrete preoccuparvi che il vostro cane affetto da sindrome di Down possa esibire un qualsiasi comportamento aggressivo nei confronti di bambini piccoli o di altri animali domestici, a patto ovviamente che sia stato socializzato in modo corretto, come alla fine dovrebbe essere fatto per qualsiasi altro cane a prescindere che abbia o meno tale difetto genetico.

Questo vuol dire che potrete sentirvi più che sicuri nell’accogliere in casa vostra un altro cane per socializzare con il vostro amico a quattro zampe affetto da sindrome di Down, i due diventeranno migliori amici in pochissimo tempo, ed il vostro cane affetto da sindrome di Down vi sarà estremamente grato per il compagno di giochi che gli avete dato e che tanto desiderava avere.

Una nota sulla riproduzione nei cani affetti da sindrome di Down

La riproduzione è una cosa meravigliosa, sia tra gli esseri umani che tra qualsiasi altra coppia di animali, il dono della vita è una delle cose più belle al mondo.

Purtroppo, la maggior parte dei cani affetti da sindrome di Down non sarà in grado di riprodursi poiché, il più delle volte, tali cani sono sterili.

Se avete un cane affetto da sindrome di Down, lo avete fatto controllare dal veterinario ed avete scoperto che non è sterile e che si può riprodurre, c'è qualcosa che dovreste sapere prima di farlo accoppiare con un altro cane.

I cani affetti da sindrome di Down che si riproducono quasi sempre passano questo difetto genetico alla loro prole.

Quindi anche se noi ovviamente non ci permetteremmo mai di dire ad una persona se ha il permesso o meno far riprodurre il proprio cane affetto da sindrome di Down, vogliamo che questo punto sia ben chiaro, e vogliamo che qualsiasi persona stia al momento leggendo questo articolo capisca che facendo riprodurre il proprio cane affetto da sindrome di Down, sia molto probabile che venga dato alla luce un cucciolo affetto dal medesimo difetto genetico del genitore e che pertanto presenterà tutti i problemi di salute del caso.

Vorremmo anche sottolineare il triste fatto che a differenza degli esseri umani che sviluppano la sindrome di Down ancor prima della loro nascita, la maggior parte dei cuccioli che sviluppano la sindrome di Down difficilmente riescono a sopravvivere dopo la nascita (questo ovviamente vale se i cuccioli nascono vivi in primo luogo) a causa del fatto che i loro organi interni, purtroppo, non hanno la possibilità di svilupparsi in modo corretto.

I neonati umani affetti da sindrome di Down, il più delle volte, sopravvive dopo la nascita, ma la maggior parte dei cuccioli affetti da Sindrome di Down muore ancor prima di vedere la luce.

In altri casi, se il cucciolo affetto da sindrome di Down riesce a sopravvivere alla nascita, è la madre che prende in mano la situazione ed uccide il cucciolo poiché capisce che questo speciale cucciolo è diverso dal resto dei suoi fratellini ed è la madre stessa che si rifiuta di accettare questa diversità.

Per quanto brutale ed orribile possa sembrare, questo è l’ABC dell’istinto animale e non possiamo far nulla per sopprimerlo.

Conclusioni sui cani affetti da sindrome di Down

Come abbiamo detto in questo articolo, poiché questo è un argomento particolarmente delicato sul quale non è stata fatta una ricerca approfondita per trovare una risposta definitiva alla domanda che ci eravamo posti all'inizio, potreste anche non ottenere mai la risposta che state cercando sul fatto che il vostro cane sia realmente affetto o meno da sindrome di Down.

Tuttavia, ciò non dovrebbe mai influenzare il rapporto che avete con il vostro cane, quello che provate per lui e come lo trattate, in quanto è sempre il vostro vecchio amico a quattro zampe che avete amato con tutto il cuore quando era un cucciolo e resta comunque un cane che dovreste continuare ad amare allo stesso modo.

I cani affetti da sindrome di Down saranno ancora in grado di giocare con voi proprio come qualsiasi altro cane, continueranno comunque a mostrarvi la stessa quantità di amore e di affetto come qualsiasi altro cane, e saranno i compagni più fedeli che potreste mai desiderare di avere, esattamente come qualsiasi altro cane che non presenta tale difetto genetico.

Il loro aspetto esteriore e quei piccoli problemi fisici ed intellettuali che possono presentarsi non dovrebbero mai influenzare il vostro rapporto con questi cani, soprattutto quando considerate il fatto che loro non hanno voce in capitolo in tutto ciò e non potevano di certo controllare lo sviluppo di tale difetto genetico, quindi nulla di tutto ciò è colpa loro in alcun modo.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 58 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty