Cuccioli di Cane: 5 potenziali problemi a cui stare attenti

Cuccioli di Cane: 5 potenziali problemi a cui stare attenti

I cuccioli generalmente sono creaturine estremamente vivaci, giocose, insomma con l’argento vivo addosso; dal momento in cui aprono gli occhi iniziano a girovagare per casa giocando tra loro, creando spesso scompiglio e ruzzolando da una parte all’altra. In ogni caso è importante tenere presente che sebbene sembrino indistruttibili, sono, in realtà, estremamente fragili sia fisicamente che interiormente.

Durante le prime settimane di vita, il loro sistema immunitario inizia a stabilizzarsi grazie agli anticorpi ricevuti dal latte materno. Dopo un paio di mesi sono pronti per ricevere i primi vaccini necessari per proteggerli da alcune malattie che potrebbero contrarre all’aperto o a contatto con un altro cane.

Anche i cuccioli più sani che hanno avuto una crescita esemplare e che sembrano non avere alcun problema possono benissimo essere soggetti ai suddetti problemi che di solito si verificano nelle prime 12 settimane, ma possono anche presentarsi più tardi.

In questo articolo elencheremo i 5 problemi più frequenti nei cuccioli e vi aiuteremo a riconoscerli in modo tale che siate pronti ad intervenire se necessario.

Variazioni di peso

Sin dai primi istanti di vita, il cucciolo deve essere pesato e questa azione deve ripetersi regolarmente nei primi mesi per verificare il suo stato di salute accertandosi che stia prendendo peso in maniera corretta.

Tuttavia questo processo non è sempre omogeneo, difatti può capitare che il cucciolo non prenda peso o che addirittura lo perda per poi continuare a crescere.

Una delle cause principali della perdita di peso è il passaggio dal latte materno al cibo solido. Questo cambiamento è un processo naturale a cui da inizio la mamma, quindi cercare di anticipare i tempi può solo essere nocivo.

In genere questo problema si risolve in poco tempo, ma è sempre meglio tenere d’occhio il cucciolo per assicurarsi che non i siano ulteriori problemi di fondo.

Cibo inappropriato

Si sa, ai cuccioli piace toccare ogni sorta di oggetto con il loro musetto e una volta spuntati i primi dentini non li fermerà più nessuno! A questo punto dovrete costantemente controllare questo piccoletto affinché non mastichi o mangi qualcosa che gli faccia male, quindi nascondete tutti gli oggetti più piccoli!

Approfondimento: Miglior cibo per cuccioli: quale scegliere?

Tra gli oggetti da nascondere vi sono anche quelli fatti appositamente per i loro denti (come i giochini in gomma). Fai attenzione, il tuo cucciolo potrebbe iniziare a mangiare le cose più impensabili come l’erba o le sue stesse feci, soprattutto i primi tempi in cui entrano in contatto con questi. In genere questa fase ha una durata breve, ma è meglio assicurarsi che non degeneri in una geofagia o coprofagia.

Primi sintomi di allergie

Le allergie si possono sviluppare a qualsiasi età, ma in alcuni casi risultano piuttosto evidenti sin da quando il cucciolo è piccino. Per esempio prestate attenzione quando passa dal latte materno al cibo solido poiché potrebbero verificarsi i primi sintomi di un’allergia alimentare già dal primo boccone.

Oltre al cibo ricordatevi anche delle pulci! Il loro morso causa ipersensibilità più acuta nei cuccioli il cui sistema immunitario si sta ancora sviluppando.

Regressi attitudinali

L’addestramento non inizia prima dei 3-4 mesi d’età, ovvero quando si sta sviluppando nel cucciolo la curva dell’attenzione ed è in grado di capire i comandi.

In ogni caso, la socializzazione e l’apprendimento sono dei processi in continuo svolgimento che iniziano sin dalle prime fasi di vita. Non allarmatevi se il vostro cucciolo sembra aver dimenticato ciò che ha appreso in precedenza (come ad esempio non fare la pipì a letto), nella maggior parte dei casi è perfettamente normale, ci vuole semplicemente un addestramento più costante.

Vulnerabilità ad infezioni

Concludiamo dicendo che il primo anno di vita è fondamentale per lo sviluppo del sistema immunitario, in quanto a volte raggiunge il suo completamento dopo ben due anni se non di più!

Gli anticorpi presenti nel latte materno e, ovviamente, i vaccini aiutano a ridurre i rischi di malattie, ma un sistema immunitario ancora non completamente sviluppato e il costante contatto con oggetti nuovi rende il primo anno più soggetto a infezioni.

I vaccini fanno in modo che il tuo cucciolo non contragga nulla di pericoloso da altri cani, ma questo non vuol dire che tu sia esente da ogni attenzione. Il rischio di contagio c’è comunque sia dal contatto diretto con altri cani che da altri fattori, come erba e terreni, giochi e ciotole condivisi con altri animali, eccetera.

Quando torni a casa lavati le mani e togliti le scarpe prima di giocare con il tuo cucciolo, soprattutto se hai toccato o sei stato a contatto con altri animali!

Approfondimenti:

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 4 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 32 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty