Tutto sugli acari dell'orecchio nei cani: cause, trattamenti e prevenzione

Tutto sugli acari dell'orecchio nei cani: cause, trattamenti e prevenzione

Gli acari dell’orecchio sono un tipo di acaro parassita superficiale che vive per lo più nel canale esterno dell’orecchio di un animale ospite. La varietà più comune, otodectes cynotis, può vivere su cani, gatti e furetti. L’acaro, consuma la pelle e il sangue dell’ospite, lasciando poi il caratteristico residuo marrone cereo. Sono estremamente contagiosi; perché sono molto piccoli e si trovano principalmente all’interno di quell'orecchio, nel quale possono andare di nascosto, e sono poco rintracciabili da chi non è consapevole della loro minaccia. Gli acari dell’orecchio se non curati possono causare un grande disagio al tuo animale. Possono condurlo a infezioni ma anche prurito costante, portare l’animale a grattarsi la testa, tremare o strofinarsi. D’altro lato tutto ciò può danneggiare i delicati tessuti e le strutture dell’orecchio, portando a gonfiore, ferite aperte e perdita di peli. Mentre gli acari dell’orecchio di per se sono molto facili da curare ed evitare, le seconde condizioni invece possono essere molto dolorose per l’animale. Per scoprire di più riguardo ai parassiti e a come controllarli, continua la lettura.

Da dove vengono gli acari dell’orecchio?

La fonte più probabile d’infestazione da acari dell’orecchio per il tuo animale è di sicuro un altro animale. Lettiere condivise o aree di gioco possono essere zone di trasmissione se non sono pulite regolarmente. Gli animali più piccoli sono più sensibili agli acari, soprattutto quelli che vivono a stretto contatto con i genitori e i cuccioli della stessa nidiata. Tutte le razze di cane, gatto e furetto possono essere colpite. Per fortuna, gli acari non riescono a sopravvivere a lungo senza un ospite e non possono nemmeno trasmettersi all’uomo. Perciò, una volta trattati tutti i tuoi animali, non dovrai preoccuparti di usare spray o agenti chimici in casa per estirpare del tutto gli acari.

Come sono gli acari dell’orecchio?

Gli acari dell’orecchio sono più piccoli delle pulci o dei pidocchi, ma non microscopici: se strofini dolcemente il canale esterno del tuo animale con un batuffolo di cotone, vedrai come residuo, minuscoli puntini bianchi in movimento, queste briciole sono gli acari. Osservandoli con il microscopio potrai vedere che hanno gambe lunghe, sporgenti e corpi rotondi.

Come scopro se il mio animale ha gli acari dell’orecchio?

L’indizio più ovvio che il tuo animaletto abbia gli acari è da attribuire al disagio che esprime come risultato dell’infestazione. I segni clinici includono:

  • Grattarsi costantemente le orecchie, il collo o la testa
  • Scuotere la testa
  • Fetore intenso
  • Pustole o pus nell’orecchio
  • Eccessiva quantità di residuo marrone cereo o croste nel canale dell’orecchio, che possono ricordare fondi di caffè.

I cani possono soffrire di una reazione allergica agli acari, che li porta a sentirsi molto a disagio e stressati. Se il tuo cane sembra infastidito dalle sue orecchie ma non si notano segni evidenti di trauma, i colpevoli possono essere proprio loro. È da notare come alcuni animali, soprattutto i gatti, possano manifestare pochi o nessun sintomo d’infestazione. Per questa ragione ogni caso sospetto dovrebbe essere sottoposto al veterinario. Il tuo veterinario confermerà l’infestazione sia tamponando l’orecchio interno e controllando al microscopio la presenza di acari, o usando un otoscopio per controllare l’interno dell’orecchio. Farà anche una visita completa sulla sua salute e un esame fisico per confermare che non ci siano seconde infestazioni o altri problemi di salute in gioco. Se il tuo cane non permette al veterinario di eseguire un esame da sveglio, sarà necessario sedarlo per fare la diagnosi e per riuscire ad eseguire il trattamento.

Come trattare gli acari dell’orecchio?

Il trattamento di solito è fatto a casa e ti sarà richiesto di applicare gocce o cure locali. Se il tuo cane è estremante sensibile o prevedi particolari problemi che ti portano ad attuare da solo il trattamento, assicurati di dirlo subito al tuo veterinario. Ad animali che di continuo si grattano le orecchie potrebbero essere dati anti infiammatori, antidolorifici o è necessario fargli indossare un collare elisabettiano, per prevenire ulteriori danni ai tessuti sensibili delle orecchie. È molto importante seguire le istruzioni del veterinario, riguardo a quanto spesso sia possibile dare, a casa, un antidolorifico, o per quanto tempo il cane dovrebbe tenere il collare. Assicurati di pulire ogni superficie, lettiera o giocattolo, che potrebbe essere stato contaminato quando il tuo cane era stato colpito. Se hai altri animali domestici, è necessario prendere misure di sicurezza per curare o prevenire che siano infestati. Ricorda che non puoi eliminare gli acari solamente pulendo le orecchie; è necessario che siano trattati per assicurati che non diventino degli ospiti.

Quali sono le complicazioni associate agli acari dell’orecchio?

Le infezioni sono conseguenze comuni degli acari dell’orecchio e potrebbero richiedere un trattamento intensivo. Una delle complicazioni più comuni è l’aural haematoma:

  • Non appena il tuo animale si scuote o si gratta la testa, uno o più vasi sanguigni all’interno dell’orecchio esterno (o pinna), potrebbero rompersi;
  • Il sangue fuoriesce lentamente dai vasi sanguigni dentro gli spazi sub cutanei tra la pelle della pinna, causando un accumulo di fluido;
  • L’orecchio svilupperà un bozzo turgido e rigonfio, che se resta per troppo tempo potrebbe causare deformità permanenti dell’orecchio.

Questa condizione è molto dolorosa e può richiedere una lunga operazione per rimediare.

Aural haematoma è quasi sempre una conseguenza secondaria, causata da un trauma auto inflitto – anche se i tuoi animaletti sono privi di acari, è una buona idea controllare regolarmente le loro orecchie da accumuli o rossori per prevenire l’infezione.

Come prevedere infestazioni future?

Prevenire gli acari dell’orecchio in molti animali è facile. Sul mercato ci sono diversi prodotti specifici da dare mensilmente, che proteggono sia i cani che i gatti da otodectes cynotis, però sono solo sotto prescrizione. La buona notizia è che questi prodotti specifici sono di solito molto efficaci e proteggono contro pulci e certi tipi di vermi. Alcuni trattamenti non possono essere sempre usati su animali piccoli, perciò potrebbe servirti una ricetta per trattare gli acari in giovani gattini o cuccioli. Il tuo animale potrebbe inoltre trarre vantaggio dall’avere le orecchie pulite periodicamente, comunque dovresti sempre parlare con il tuo veterinario riguardo a quali prodotti o strumenti sono adatti per gli animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 27 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty