11 malattie che potete prendere dal vostro cane o gatto | Petyoo

11 malattie che potete prendere dal vostro animale

Code scodinzolanti e nasi umidi possono portarvi più di quanto vi aspettavate.

C'è una certa quantità di prurito che bisogna accettare quando si adotta un animale domestico. Sapete, una buona dose di “che schifo!” accompagna le coccole e l’amore incondizionato. Quella misteriosa macchia sul divano dal Sig. Bolle, il vostro bassotto? Meglio non pensarci. Queste tracce che portano lontano dalla lettiera di Pallino? Facciamo finta non è mai successo. E non chiedetevi mai dov’è stata quella lingua.

Ma tutti quei germi degli animali domestici possono davvero farmi male? In una parola: sì.

Così potete prendere un raffreddore da vostro marito attraverso un bacio o uno starnuto, gli animali possono passare anche le malattie ai loro proprietari. Non preoccupatevi: non stiamo parlando dell’Influenza di morte dei Pomerania qui; quasi tutto quello che potete prendere dal vostro cane o gatto è prevenibile e curabile. "Se vi lavate le mani e avete cura degli animali e tenete vaccinati e sano, non dovreste avere alcun problema", dice il veterinario.

Ecco un elenco di ciò che il vostro gattino o cane potrebbe condividere con voi, e cosa fare al riguardo:

  1. Tigna
  2. Ascaridi
  3. Anchilostomi
  4. Giardia
  5. Campylobacter
  6. Salmonella
  7. Tenia
  8. Malattie da graffi di gatti
  9. Peste bubbonica
  10. Toxoplasmosi
  11. Rabbia

Tigna

Quando si tratta di malattie passate da animale a proprietario, la tigna è quanto di più contagioso ci possa essere. Le spore di tigna possono sopravvivere per mesi senza un ospite, in cui un animale domestico potrebbe raccogliere l'infezione fungina.

  • I sintomi negli animali: lesioni cutanee e macchie di perdita di peli con un segno rosso al centro.

  • I sintomi nelle persone: macchie rosse e circolari sulla pelle.

  • Trattamento: una prescrizione di unguento o farmaci per via orale per le persone e gli animali domestici.

  • Prevenzione: lavare il lettino con acqua calda una o due volte al mese e evitare di condividere le coperte non lavate o cose per la toelettatura con altri proprietari di animali.

Ascaridi

Il parassita interno più comune nei gatti, gli ascaridi assomigliano a degli spaghetti lunghi fino a 10 cm (oddio). I gattini possono essere esposti attraverso il latte di una madre infetta, mentre i gatti anziani possono prendere i vermi mangiando un roditore infetto. Quando si tratta di esseri umani, circa 10.000 bambini sono infettati con nematodi ogni anno. Nella peggiore delle ipotesi, l'infezione del parassita non trattata potrebbe portare alla cecità negli esseri umani.

  • I sintomi negli animali: diarrea, vermi visibili nelle feci, vomito, costipazione, tosse, feci sanguinanti.

  • I sintomi negli esseri umani: tosse, mancanza di respiro, dolore addominale, sangue nelle feci.

  • Trattamento: prescrizione di farmaci antiparassitari per le persone e gli animali.

  • Prevenzione: I gatti esterni sono più inclini a vermi, quindi considerate questo motivo il numero 657 per tenervi il gatto dentro. Rendete una regola di famiglia il lavarsi le mani dopo aver toccato un gatto o pulito la lettiera. E secondo il Centro medico dell’Università del Maryland, mangiare cibi di amari e piccante come la curcuma, pepe di Cayenna, fichi, zenzero, olive, e aglio potrebbe scoraggiare naturalmente un’infezione di nematodi.

Anchilostomi

Gli anchilostomi succhiano sul rivestimento intestinale dei cani, causando una perdita di sangue potenzialmente pericolosa per la vita, soprattutto nei cuccioli. Le uova si trovano nelle feci animali da e possono trasferirsi attraverso la pelle nei proprietari di animali, se vi può capitare, per esempio, schiacciare un escremento con i piedi nudi nel cortile.

  • I sintomi negli animali: diarrea, perdita di peso.

  • I sintomi negli esseri umani: Spesso nessuno, ma potrebbe includere prurito, tosse, dispnea, mal di stomaco, anemia, perdita di appetito.

  • Trattamento: prescrizione di farmaci antiparassitari per gli animali e le persone.

  • Prevenzione: la prevenzione generale per tutti i tipi di vermi comprende raccogliere le feci del vostro cane nel cortile in modo che le uova del parassita non si schiudano.

Giardia

Più comune nei cani che nei gatti, quest’organismo unicellulare, vive in torrenti, fiumi e laghi.

  • I sintomi negli animali: diarrea.
  • I sintomi negli esseri umani: diarrea.

  • Trattamento: medicine antiparassitarie per le persone; consultate il vostro veterinario per determinare un trattamento adeguato per gli animali.

  • Prevenzione: Prendete l'acqua potabile per il vostro cane quando fate escursioni e preferite i parchi in cui i proprietari sono responsabili nel ripulire le feci. E lavate sempre le mani dopo aver maneggiato la cacca del vostro animale domestico per evitare di entrare in contatto con la malattia.

Campylobacter

Non c'è niente di più carino qualche piccolo animaletto, ma anche l'uomo più innamorato può inconsapevolmente prendere questo virus comune dai gattini, cuccioli, e anche giovani cavalli, furetti, conigli e uccelli. Il Campylobacter è una delle malattie che più inducono alla diarrea in molti paesi.

  • I sintomi negli animali: diarrea.
  • I sintomi negli esseri umani: diarrea.

  • Trattamento: Per gli esseri umani, rimanere idratati; a volte vengono somministrati farmaci, ma di solito le persone recuperano da sole. Per gli animali, andate dal veterinario per vedere se il vostro amico peloso richiederà delle medicine.

  • Prevenzione: se un gattino o un cucciolo è malato di diarrea, evitare di tenerlo troppo o di baciarlo. Anche dopo che l'animale ha recuperato, lavatevi le mani dopo averlo toccato; un animale infetto da Campylobacter continuerà a spargere i germi per un massimo di sette settimane, se non trattato.

Salmonella

Attenzione amanti delle tartarughe: tra il 77 e il 90% dei rettili sono portatori di salmonella. Anche i pulcini possono portare il germe.

  • I sintomi negli animali: I rettili e i pulcini spesso non mostrano sintomi.

  • I sintomi negli esseri umani: dolori addominali, febbre, vomito, mal di testa, nausea.

  • Trattamento: La maggior parte delle persone a recuperare senza trattamento, ma alcuni hanno bisogno di essere ricoverati in ospedale.

  • Prevenzione: Se si avete un rettile o polli come animali domestici, assicuratevi che tutti si lavino sempre le mani dopo averli toccati. E non lavate mai una vaschetta nel lavandino della cucina. Se la lavate nella vasca da bagno, assicuratevi di disinfettare la vasca prima che le persone la usino di nuovo.

Tenia

I bambini hanno più probabilità degli adulti di essere infettati dalla tenia perché tendono a dimenticare di lavarsi le mani prima di entrare in contatto con la bocca. Innegabilmente sgradevoli, le tenie sono facilmente curabili.

  • I sintomi negli animali: il trascinamento del sedere per tutto terra; pezzi simili a riso nelle feci dell'animale o vermi più lunghi nel vomito animali.

  • I sintomi negli esseri umani: pezzi simili a riso nelle feci.

  • Trattamento: farmaci anti-vermi per gli animali e le persone.

  • Prevenzione: Mantenete i vostri animali domestici senza pulci. Le persone possono prendere la tenia accidentalmente- fate attenzione questa fa schifo, ingerendo una pulce infetta da larve di tenia.

Malattie da graffi di gatti

Il germe Bartonella potrebbe trovarsi sulle unghie lunghe dei gatti e passare a voi attraverso un graffio o morso. Secondo i Centri di prevenzione, circa il 40% dei gatti porta la malattia a un certo punto della vita.

  • I sintomi negli animali: affaticamento, storia di pulci e/o zecche, ingrossamento dei linfonodi.

  • I sintomi negli esseri umani: Piccolo bozzo rosso nei pressi del morso o graffio; linfonodi gonfi e dolorosi vicino al morso o graffio, febbre, mal di testa, stanchezza, dolori articolari, disturbi della pelle, e perdita di peso.

  • Trattamento: Di solito va via da sola; a volte sono necessari gli antibiotici, soprattutto nelle persone con sistema immunitario indebolito.

  • Prevenzione: mantenere le unghie del vostro gatto tagliate, evitare di giocare con i gattini, e non lasciate che i gatti lecchino le vostre ferite aperte.

Peste bubbonica

No, non siete appena stati riportati al Medioevo. Anche se non è possibile prenderla direttamente dal vostro animale d, si può prendere da una pulce. Per fortuna, è molto rara- si riporta una media di appena sette casi umani all'anno.

  • I sintomi negli animali: febbre, infiammazione, linfonodi gonfi e dolorosi.
  • Sintomi nell'uomo: febbre improvvisa, mal di testa, brividi, debolezza, linfonodi ingrossati e dolorosi.
  • Trattamento: trattamento rapido con antibiotici per le persone e gli animali domestici.
  • Prevenzione: Mantenete il vostro animale privo di pulci.

Toxoplasmosi

Una malattia comune trasferita da gatti alle persone, i felini sono spesso infettati quando mangiano la preda cruda. La malattia è più pericoloso se una donna rimane infettata subito prima o durante la gravidanza; potrebbe causare gravi problemi agli occhi e di sviluppo per il bambino.

  • I sintomi negli animali: la maggior parte dei gatti sviluppa l'immunità, ma i gattini sono più vulnerabili e possono verificarsi problemi di diarrea o più gravi, come danni ai polmoni, fegato, e al sistema nervoso.

  • Sintomi nell'uomo: spesso gli esseri umani non mostrano sintomi, ma a volte la toxoplasmosi provoca sintomi simil-influenzali e gonfiore dei linfonodi. Se i sintomi scompaiono, la malattia potrebbe ancora annidarsi nel sistema.

  • Trattamento: gli esami del sangue possono identificare la malattia. Per gli esseri umani possono essere utilizzati farmaci come pirimetamina e sulfadiazina, più acido folinico. Se siete ad alto rischio di complicazioni (donne che desiderano una gravidanza o persone con sistema immunitario indebolito), si può chiedere al proprio medico per un test.

  • Prevenzione: Non lasciate il vostro gatto fuori a caccia, lavatevi le mani dopo aver pulito la lettiera, e tenere i lontani dal fare i loro bisogni in box di sabbia e giardini.

Rabbia

Anche se rara, la rabbia è fatale una volta che i sintomi compaiono negli animali e negli umani, il che significa la prevenzione deve essere una priorità assoluta.

  • I sintomi negli animali: I sintomi variano, ma possono includere cambiamenti comportamentali, febbre, ipersensibilità al tatto, alla luce, e al suono, nascondersi in luoghi bui, formazione di schiuma alla bocca, barcollamenti, perdita di appetito, convulsioni e morte improvvisa.

  • Sintomi nell'uomo: sintomi simil-influenzali, debolezza generale, mal di testa, disagio, formicolio o prurito sul punto del morso, ansia, confusione, agitazione, allucinazioni.

  • Trattamento: Se si ritiene di essere stati esposti a un animale rabbioso, contattare immediatamente un medico. I medici possono avviare una serie iniezioni post-esposizione per proteggere l'utente da virus. Se non trattata, la rabbia è quasi sempre fatale. Chiamare il veterinario immediatamente se si crede che l’animale è stato esposto. Se vaccinati, possono fare un’iniezione di richiamo. Se non vaccinati, potrebbero suggerire l'eutanasia, ma si potrebbe anche mettere il vostro animale in quarantena per vedere se i sintomi si sviluppano.

  • Prevenzione: tenete i vostri familiari pelosi vaccinati in conformità con la legge sulla rabbia del vostro Stato, e tenete gli animali domestici lontano da animali selvatici. Informate il medico se venite morsi o graffiati da un cane/ gatto/animale selvatico sconosciuto o non vaccinato.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Solo per oggi: ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

eBook Gratuito!

Ottieni il libro!

Guida alla dieta crudista per Cani

Solo 36 copie disponibili
Mancano alla scadenza!

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

0 Commenti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty