7 errori da non fare con il vostro pesce rosso | Blog Aquaristica | Petyoo

7 errori da non fare con il vostro pesce rosso

Qui ci sono sette errori molto comuni che si fanno quando si hanno pesci rossi e probabilmente li state facendo proprio ora

… e potrebbero causare problemi piuttosto SERI:

La cosa peggiore è che potreste anche pensare che questi errori aiutino il vostro pesce rosso, mentre in realtà bloccano la sua potenzialità di crescere e di stare bene.

E se vi dicessi che correggere questi errori vi prenderà solo qualche minuto di lavoro?

Sareste abbastanza gasati, vero?

Ma quali SONO questi 7 errori e come li possiamo correggere?

Ne parleremo presto…

Prima però, la chiave per avere un pesce rosso felice

Se vi importa seriamente del vostro pesce rosso, dovreste studiare un po’.

Dopo tutto:

Chi è che vuole davvero imparare continuando a sbagliare?

Ricordate… la conoscenza è POTERE.

Trovare fonti di informazione affidabili in un mare di informazioni può però essere molto difficile. Molte persone hanno idee diverse su come aver cura del proprio animaletto.

Questa è la buona notizia:

Siete nel posto giusto.

E quindi cominciamo!

Errore n°1 con i pesci rossi: usare piccole bocce come acquario

Non posso credere quante persone ci caschino ancora.

“I pesci rossi non hanno bisogno di una vasca grande. Vivono bene anche in piccola boccia.

SBAGLIATO.

Il problema più grande è che non può fornire abbastanza ossigeno a causa della superficie troppo piccola.

E così i pesci rossi finiscono con il finire in pratica… soffocati a morte.

O con l’avvelenarsi con i propri rifiuti.

Che schifo.

Le tossine si accumulano rapidamente nell’acqua se non ci sono filtri o se la boccia non viene pulita ogni giorno.

E la maggioranza dei pesci rossi non sono forti abbastanza per sopravvivere anche se viene pulita (specialmente le razze pregiate).

Quindi è solo questione di tempo prima che muoiano.

E più pesci rossi ci sono, e più cibo gli viene dato, prima questo succederà.

Questo dà loro una reputazione che non meritano. A volte il pesce potrebbe anche cercare di saltare per sfuggire alle sue condizioni di vita...

Ricordate:

I pesci rossi possono VIVERE MOLTO A LUNGO.

… Ma solo se sono tenuti bene.

Hanno bisogno che voi ne abbiate cura.

Mentre alcuni pesci possono anche sopravvivere se vengono tenuti in bocce, perché non cercare di fare quello che potete per evitare i problemi che le bocce causano?

Soluzione veloce:

Adesso che siete abbastanza inorriditi per il fatto di aver messo il vostro piccolo amico pinnuto in una mortale boccia per pesci rossi.

Ecco cosa fare:

  1. Non dategli cibo. La maggioranza delle bocce per pesci rossi si sporcano molto in fretta perché non viene messo troppo cibo. Questo può uccidere il vostro animaletto. Non vi preoccupate, può sopravvivere per diverse settimane se deve.

  2. Cambiate l’acqua. Se non avete una vasca di grandi dimensioni immediatamente disponibile, la miglior cosa che possiate fare mentre ve la procurate è cambiare l’acqua TUTTI I GIORNI. Questo aiuterà a prevenire le tossine e impedire che si accumulino, e a mantenere alti i livelli di ossigeno.

  3. Spostate il vostro pesce rosso in una vasca più adatta. Non aspettate nemmeno un altro minuto se potete! Il vostro pesce rosso ha bisogno di essere evacuato. Anche un contenitore della Tupperware potrebbe andare finché non trovate qualcosa di permanente (informatevi sulle misure delle vasche di cui hanno bisogno i pesci rossi.)

Errore n°2 con i pesci rossi: dargli troppo cibo

La maggioranza dei proprietari di pesci rossi AMANO i loro animaletti.

E per dimostrare il loro amore, usano il cibo.

E più li amano… più li cibano.

Questo può voler dire parecchio più cibo di quello di cui il pesce ha davvero bisogno.

I risultati?

... avrete problemi VERAMENTE seri con la qualità dell’acqua.

La quantità maggiore di rifiuti prodotta dai pesci sarà troppa per la vasca, e finirà con il creare un ambiente tossico.

Non va bene.

Non è solo questo… ma mangiare così tante proteine provenienti da cibi lavorati può danneggiare gli organi interno con il tempo. Questo può causare ogni tipo di problema, dai problemi alla vescica natatoria all’idropisia.

Molti problemi possono essere evitati se date ai pesci rossi solo quello di cui hanno bisogno, e nulla di più!

Ho capito:

Dare da mangiare al vostro pesce rosso è divertente. Magari anche la parte più divertente dell’avere un pesce.

Ma non fate loro del bene a cibarli troppo.

E questa è la ragione per cui è così importante imparare come dar da mangiare al vostro pesce rosso nel modo giusto.

Soluzione veloce:

  1. Diminuite le razioni di cibo lavorato. Diminuitele MOLTO. Sorprendentemente i pesci rossi hanno bisogno di molto poco cibo una volta al giorno. Non vi preoccupate, non moriranno di fame. Tagliare loro il cibo può sembrare strano all’inizio, ma ricordate - anche con meno cibo i loro bisogni nutrizionali saranno soddisfatti.

  2. Date loro un integratore di fibra. Il vostro pesce rosso si sentirà affamato se non potrà “brucare” tutto il giorno come farebbe se vivesse libero nella natura. Le verdure ad alto contenuto di fibra come la lattuga cruda o le foglie di spinaci possono soddisfare la fame dei pesci rossi senza rovinare la qualità dell’acqua /(o la loro digestione).

  3. Siate determinati. Non arrendetevi quando il vostro pesce nuota avanti e indietro come se stesse chiedendo più cibo. Decidete in anticipo quanto cibo possono avere e non cambiate la vostra decisione - anche se dovesse capitare che qualcuno mangia più cibo di qualcun altro. Ignorateli, andate via, fare quello che dovete fare pur di resistere alla tentazione di prendere quella scatola di cibo! (E’ un duro lavoro, ma qualcuno lo deve fare).

Errore n°3 con i pesci rossi: Quando e come pulire la vasca

Molti proprietari di pesci rossi fanno un cambio del 25% dell’acqua una volta alla settimana o addirittura una volta al mese.

Pensano che il filtro risolverà comunque la situazione.

Questo è un buon modo per ottenere un disastro.

E allora perché lo fanno?

Troppi proprietari di pesci hanno questa folle idea che i cambi d’acqua non siano poi così importanti.

… O che cambiare acqua troppo di frequente o cambiarne troppa possa in qualche modo essere dannoso.

Niente potrebbe però essere più lontano dalla verità!

Quando i padroni di pesci rossi hanno problemi con i loro pesci, nel 99.9% dei casi la causa è la frequenza dei cambi acqua.

L’acqua cattiva è la prima causa di morte dei pesci rossi nel mondo.

Non le malattie…

L’ACQUA SPORCA!

I pesci rossi secernono costantemente una sostanza mortale chiamata ammoniaca e la liberano nell’acqua attorno a loro.

Si accumulerà fino ad uccidere i pesci a meno che l’acqua non sia pulita.

Filtrare l’acqua non risolverà ogni problema!

Alla fine dei conti, solo togliere e rimpiazzare l’acqua assicurerà la sopravvivenza del vostro pesce.

Ascoltate:

Non potrete mai dare al vostro pesce troppa acqua fresca e pulita.

Se potete o volete cambiare il 90% dell’acqua ogni giorno, ho una parola per voi:

FATELO!

Ma se non potete, almeno cercate di cambiare la stessa quantità d’acqua ogni settimana (o ogni due settimane).

Questo è quello di cui i pesci hanno bisogno per evitare che le cose sfuggano al controllo nell’acquario.

E’ una novità per voi?

Come dovreste fare?

Soluzione veloce:

Comprate un sifone. Se la vostra vasca è di 60 litri o più grande, non vorrete usare dei secchi per cambiare l’acqua. Investite in una speciale pompa d’acquario chiamata “Python” che può collegare la vasca allo scarico.

Svuotate e riempite la vasca. Usate il sifone per aspirare tutte le pocherie in fondo alla vasca. Togliete il 90% dell’acqua e poi usate acqua di rubinetto o di pozzo trattata per riempirlo nuovamente.

Ripetete il più spesso possibile. Ricordate - almeno ogni settimana! (In realtà sarebbe meglio più spesso.). Se non mi credete, leggete di più in questo articolo sui cambi d’acqua.

Errore n°4 con i pesci rossi: prendere le medicine prima del sifone

Questo è davvero un GRAVE ERRORE.

Capita, spesso che il padrone di un pesce rosso si accorga che il suo pesce non sta bene.

Magari ha strie di sangue sulle pinne…

Sta sul fondo della vasca...

Si rifiuta di mangiare…

Ha le pinne raggrinzite…

O boccheggia sotto la superficie dell’acqua,

Che cosa pensa?

“Il mio pesce ha una MALATTIA TERRIBILE!“

Quindi andranno di corsa al negozio di articoli per animali a comprare medicine.

La stanza dei pesci diventa una farmacia e la vasca finisce con il diventare qualcosa che assomiglia un po’ a un esperimento scientifico.

Come già detto:

Vi posso assicurare che la “malattia” del vostro pesce non è affatto una malattia.

L’acqua è in cattive condizioni!

Questi proprietari di pesci però, non si preoccupano di controllarla o cambiarla, e quindi iniziano a buttare medicine nell’acqua.

Queste sostanze chimiche pesanti portano i parametri dell’acqua a un punto di non ritorno!

Finisce con l’essere l’ultimo chiodo nella bara del povero pesciolino.

E quindi cosa potete fare se vi accorgete che il vostro pesce rosso non sta bene?

Soluzione veloce:

Controllate l’acqua! Andate a prendere il vostro buon vecchio kit per testare l’acqua, non una bottiglia di medicine. Fate attenzione ai livelli dell’ammoniaca, dei nitriti e al Ph (anche i nitrati sono importanti) per scoprire se c’è qualcosa che non va.

Cambiate l’acqua. Non mi importa se il test ha dato un risultato apparentemente buono. Non potete mai cambiare l’acqua abbastanza spesso. Di solito un po’ di cambi d’acqua quotidiani basteranno a far tornare i vostri pesci come prima.

Diminuite il cibo. Come ho spiegato, troppo cibo può causare un sacco di problemi (ed è facile dare troppo cibo ai pesci). Non farà male ai vostri pesci stare un po’ senza mangiare finché le cose non si saranno normalizzate.

Errore n°5 con i pesci rossi: mescolare i pesci rossi con altri pesci

Le persone che amano i pesci rossi di solito amano anche altri pesci (specialmente le varietà tropicali).

Pensano:

“Mettiamoli tutti assieme! In fondo sono tutti quanti pesci d’acqua dolce!”

Ecco una brutta notizia:

Purtroppo mescolare le specie causa una serie di problemi.

La prima è la compatibilità.

Perché vedete, un pesce rosso mangia qualsiasi pesce possa entrargli in bocca.

Questo porta allo scenario “un giorno ci sono, il giorno dopo non ci sono” che si verificherà quando guardate nella vasca (specialmente quando invecchiando il pesce rosso diventa sempre più grosso).

Anche i pesci rossi non sono affatto innocenti!

Adorano sgranocchiare le gustose mucose protettive sulla pelle dei pesci rossi.

I mangiatori di alghe si attaccheranno al lato dei pesci rossi per mangiarli vivi!

Questo causa ferite e stress.

Se pensate che le alghe siano sgradevoli alla vista, potete provare ad aggiungere all’acquario qualche lumaca del genere Neritina (che non rovineranno le vostre piante!) o a spazzolarle voi a mano.

Cosa potete fare per non essere colpevoli di questo errore?

Soluzione veloce:

Resistete alla tentazione. Non prendere un pesce nuovo vi risparmierà la fatica di dover trovare loro una nuova casa quando le cose non vanno a finire bene. Sì lo so che non è facile :)

Prendete un altra vasca. Se proprio DOVETE avere altri tipo di pesce, potete sempre prendere in considerazione l’idea di prendere una vasca esclusiva per loro. In questo modo non ci sarà nessun problema da risolvere.

Dite addio. Se le due soluzioni non vi piacciono, prendete in considerazione l’idea di portare i vostri pesci tropicali dove li avete presi, o di trovare qualcuno che li apprezzerà nel loro acquario tropicale.

Errore n°6 con i pesci rossi: non preparare la vasca prima

Molti padroni di pesci rossi alle prime armi comprano un pesce, lo portano a casa, e lo mettono in una vasca nuova di zecca.

Poi non cambiano l’acqua per un po’.

In poco tempo però, il loro pesce rosso si ammala gravemente...

… o muore improvvisamente.

Cosa è successo?

E’ una cosa che si chiama “la sindrome della vasca nuova.”

Vi spiego:

I pesci rossi producono rifiuti che inquineranno rapidamente l’acqua.

Normalmente, i batteri benefici che si trovano nella vasca si occuperebbero di scomporre questi rifiuti.

Invece…

Una vasca che è stata messa in campo in poche ore o anche giorni non ha questi batteri benefici.

Preparare la vasca (un processo che dura settimane) serve a costruire una colonia batterica prima di mettere i pesci.

Senza questa colonia (o cambi d’acqua per rimuovere i rifiuti)...

...vi aspetta un totale DISASTRO!

Soluzione veloce:

Preparate prima la vasca.. Ok, magari questa non sarà proprio una soluzione “veloce”. Dovreste però seriamente prenderla in considerazione se sapete in anticipo che comprerete un pesce rosso.

Fate cambi d’acqua. .Se ormai il danno è fatto ed è troppo tardi per tornare indietro, Dovrete supplire alla mancanza dei batteri facendo cambi d’acqua quasi totali e giornalieri.

Riducete il cibo. Non dovreste lavorare contro voi stessi, pulendo la vasca, per poi sporcarla nuovamente subito dopo con troppo cibo.

Errore n°7 con i pesci rossi: sovraffollare la vasca.

Tutti hanno bisogno dei loro spazi!

E i pesci rossi non fanno eccezione.

Infatti i giusti spazi sono MOLTO importanti per mantenere in buona salute la vasca.

Molti padroni di pesci rossi però tendono a comprare un pesce dopo l’altro pur avendo uno spazio limitato a disposizione.

Ora, perché questo è così negativo?

Vedete, più pesci rossi avete, più l’acqua si inquina. Questo rende estremamente difficile, se non impossibile, mantenere una buona qualità dell’acqua.

E, proprio come per le persone…

…una condizione di sovraffollamento può far sì che i pesci rossi inizino ad avere problemi ad andare d’accordo tra loro.

Soluzione veloce:

Non fermatevi al negozio di animali. Per il bene dei pesci che avete già, qualche volta è meglio decidere di non prenderne di nuovi.

Comprate una vasca più grande. Allora volete una comunità di pesci rossi in forte espansione? Scegliete una vasca (o uno stagno) grande abbastanza per accoglierli.

Cosa ne pensate?

Ci sono altri errori che avete fatto - e corretto - che hanno fatto un mondo di differenza nella vostra esperienza da proprietario di pesci rossi?

O ci sono altri errori che continuate a fare e che non riuscite a risolvere?

In questo caso lasciate il vostro commento.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 5.0 su 5.0)

1 Commento

  1. mirko

    questa cosa che hai scritto vale per ogni pesce, non solo i pesci rossi, l acquario è un ambiente in cui si dovrebbe creare un ecosistema stabile in e con qualsiasi specie! l acquario va preparato, allestito messo un filtro meccanico ed uno biologico , inserire batteri e biocondizionatore, dare minimo un mese e mezzo di tempo per attivare i filtri ( io aggiungo una bustina di pasta da tavola, spaghetti magari) per far attivare tutti i batteri nitrificatori, poi si inseriscono i pesci dopo 2 mesi. Chi fa il contrario sbaglia, anche cambiando il l acqua ogni giorno, l acqua contiene cloro e metalli pesanti e se non trattati a dovere causano la morte di qualsiasi pesce. Detto questo ciao a tutti

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty